La Pecora Sclera Ogni gregge ha il suo leader

Testi umoristici

Cazzate un po' più lunghe, da leggere prima di addormentarsi

Chi li ha scritti?

Diversi storici ritengono che i testi riportati su La Pecora Sclera risalgano al frenetico lavoro di una setta cristiana di epoca medievale. I "Fratelli di San Prurito martire" - così sono conosciuti - erano dediti alla preservazione di tutto ciò che era ritenuto inutile. * Tra le loro attività, figurava la diligente copiatura di testi umoristici e la produzione di fotocopiatrici a manovella.

La fine della setta sopraggiunse allorquando San Prurito si sacrificò** per proteggere la congregazione durante i famosi Disordini del Mirtillo ***. 
Dopo la morte del santo, i Fratelli, senza più una guida, sospesero ogni attività umoristica e si dedicarono interamente alla copia di manuali Faidate e etichette per vasetti di marmellata.

* E' grazie a loro che oggi possiamo godere di oggetti quali il grattaschiena, gli slip commestibili e il collare per gatti.

** San Prurito affrontò da solo un manipolo di villici che, con vanghe, forconi e cavatappi, dirigevano verso il monastero alla ricerca di cibo e vino gratis. Grazie alla notevole oratoria, riuscì a trattenere i violenti a suon di barzellette tanto da permettere la fuga dei confratelli.

*** I Disordini del Mirtillo (o Carestia dei puffi), furono delle sporadiche rivolte contadine limitate ad alcune comunità montane. Succedettero alla Carestia della Vacca, alla Moria del Pesce d'altura, alla Scomparsa della Pecora Montana (che ci tocca particolarmente ndPastore), ai mutui subprime e alla Depressione del Gianduiotto.

smile bdsm (un'ossimoro, per la miseria)
Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | chiudi