La Pecora Sclera Ogni gregge ha il suo leader

Barzellette e battute: sporche e sporchissime

Anche le pecore, nel loro pascolo, ridono rotolandosi nell'erba

Perpetua inconsolabile
Il parroco del paese muore. Alla sepoltura chiedono alla perpetua: "Vuole baciarlo prima di metterlo dentro?" Lei scoppia in lacrime: "Me lo diceva sempre anche lui!!!"

Posizioni (ancora)
Un giornalista sta facendo una ricerca sui costumi sessuali degli italiani. Inizia a Palermo e chiede ad un tipico macho palermitano: Mi scusi, lei che posizione assume quando fa l'amore?. Commo quale posizione pigghiu?!? - risponde l'isolano - Quella classica: l'uomo sopra e a fimmena sotto. E lei cosa ci vede in questa posizione? - chiede l'intervistatore. A supremazia dell'uomo su a fimmena. - risponde l'uomo. Seconda tappa a Milano. L'intervistato è il classico cummenda milanese. Mi scusi: che posizione assume quando fa l'amore?. Beh, mi sembra un classico... il tipico smorzacandela... la donna sopra e l'uomo sotto.. - risponde il cummenda! - E lei cosa ci vede in questa posizione?. Mah... sicuramente... il massimo guadagno con il minimo sforzo!. Terzo intervistato un classico coatto romano. Mi scusi che posizione assume quando fa l'amore?. E che ce sta' da dillo: 'a pecorina!. E lei cosa ci vede in questa posizione?. Beh? l'anno scorso cosi' me so visto tutta 'a coppa UEFA!.

Calo di matrimoni
Una donna aveva tre figlie, il giorno del loro matrimonio chiese ad ognuna di loro di scrivere a casa per raccontarle come andava la loro vita sessuale. La prima scrisse due giorni dopo il matrimonio. La lettera arrivò con un solo messaggio: "Nescafè". La mamma, inizialmente confusa, not una pubblicita del Nescafè su un giornale. La pubblicità diceva: "Soddisfazione fino all'ultima goccia". E così la madre fu felice. Poi si sposò la seconda figlia e dopo una settimana scrisse una lettera a casa. C'era un solo messaggio, questo diceva: "Benson & Hedges". La madre cercò la pubblicita delle sigarette Benson & Hedges, e trovò: "Extra long, King size". E di nuovo la madre fu felice. Dopo che la terza figlia si sposò, la mamma era ansiosa di ricevere un messaggio dalla sua figliola. Ci vollero quattro settimane prima che il messaggio arrivasse. Il messaggio diceva semplicemente: "British Airways". La madre si preoccupò. Guardò freneticamente il giornale cercando la pubblicità della linea aerea. Finalmente la trovò e svenne. Diceva: "Tre volte al giorno, sette giorni la settimana, in tutte le direzioni!".

Prime esperienze
Un bambino in macchina col padre vede alcune prostitute che battono sul viale, allora chiede al padre: "Chi sono quelle signore?", il padre imbarazzato: "Niente, niente; guarda dall'altra parte che bel negozio di giocattoli!" Il bimbo:"Si', si', l'ho visto, ma chi sono quelle signore?" Il padre: "Sono... sono delle venditrici ambulanti!" Il figlio: "Ah! E cosa vendono?" Il padre: "Vendono... vendono un po' di felicita'..." Il bambino inizia a riflettere sulla cosa e il giorno dopo, a casa, apre il suo salvadanaio prelevando 50 euro con l'intenzione di andarsi a comprare un po' di felicita' da quelle signore. Cosi' quel pomeriggio si presenta da una delle prostitute e le chiede: "Signora, mi darebbe 50 euro di felicita' per favore?" La donna resta allibita, ma visto il periodo di crisi, decide che non e' il caso di lasciarsi sfuggire 50 euro; cosl porta il bimbo a casa sua e gli prepara tre enormi fette di pane con la nutella. La sera il bimbo torna a casa e trova i genitori visibilmente preoccupati. Il padre gli chiede: "Dove sei stato fino ad ora? Eravamo in pensiero." E il bimbo, guardando il padre: "Sono stato da una delle signore che abbiamo visto ieri, a comprare un po' di felicita'!" Il padre sbianca e gli chiede: "E... e a-allora... co-come e'andata???" Il bimbo: "Beh! Le prime due ce l'ho fatta; la terza pero' l'ho leccata e basta..."

Il bimbo e l'amante
In una fattoria abita una bella ragazza di 18 anni. Non si è mai mossa dalla sua fattoria, tutta la sua vita è stata a dar da mangiare alle galline, pulire i maiali, mungere vacche. Un giorno succede che ricoverano la sua mamma Elvira in ospedale a Grosseto per farle delle analisi. Arriva la domenica e dato che la mamma Elvira è ancora in ospedale, la ragazza decide di andare a farle visita. Si veste con il vestito migliore e si avvia alla fermata della corriera. Ma dopo un'ora di attesa, stufa di aspettare, decide di fare l'autostop. Immediatamente si ferma un bel ragazzo su una spider: "Dove Vai?" "Vado a trovare la mia mamma Elvira che è ricoverata in ospedale a Grosseto" "Sali, ti accompagno io!" Sale in macchina e comincia a guardarsi intorno. "Ma che bella macchina che hai! Che lavoro fai?" "Il disc jokey!" "Il disc jokey??? Quelli che fanno le dediche alla radio??? Me lo faresti un piacere, la dedicheresti una canzone alla mia mamma Elvira che è ricoverata in ospedale a Grosseto??" "Ma certo" risponde il ragazzo (che non era scemo) mentre si accosta in una stradina di campagna "Però io faccio un piacere a te se tu ne fai uno a me!" e se lo tira fuori! Lei lo guarda e arrossendo "No, no, non l'ho mai fatto!" "Dai, vedrai che ti viene spontaneo, non fare la sciocca!" "No, no, non l'ho mai fatto e poi mi vergogno!" "Dai, tanto non ti vede nessuno" "E va bene, ci provo" lo prende in mano, si accuccia, avvicina la bocca ....... "Dedico questa canzone alla mia mamma Elvira che è ricoverata in ospedale a Grosseto!!!"

Astinenza
Un maniaco irrompe in una casa: "Ora violento tutti!!! Una bambina impaurita ma molto coraggiosa gli fa: "Ti prego, risparmia almeno la nonna!" E la nonna: "Ha detto tutti!".

Accessori per bagne
Una signora si trova in un magazzino di articoli per il bagno e vede un bidet con dei bottoni. Incuriosita chiede al commesso a che cosa servano. Il commesso risponde: - Lei spinge il primo bottone e il bidet gliela lava. Il secondo l'asciuga, il terzo la spazzola e il quarto la profuma. La sigora esclama: - Cazzo!!! - Quinto bottone signora...

Versamento bancario
La banca dello sperma pagava 50 euro per ogni donazione, fuori dalla porta c'era una fila di giovanotti pronti a donare, in mezzo alla fila anche una donna,.Un ragazzo si rivolse alla donna e domandò se anche lei era li per fare una donazione, la donna scrisse su un pezzo di carta: "Scusa non posso parlare perche ho la bocca piena".

heidi
Heidi come di consueto è a casa con il nonno. Ad un certo punto la bimba dice al vecchio:"nonno nonno mettimelo in bocca dai dai..dai". Il nonno sconcertato le risponde:"piccola mia ma come ti viene in mente???Non se ne parla!" Allora Heidi replica:"nonno nonno dai mettimelo in mezzo alle gambe ti prego!" Il nonno esterefatto risponde:"Ma heidi sei la mia nipotina come potrei? Assolutamente no!" Al che Heidi esclama:"Nonno mettimelo dove vuoi,basta che me lo togli dal culo!!!"
Segnalata da: foncio

accoppiamenti intelligenti
vicino ad una mesticheria, viene costruito un centro commerciale e per questo il titolare della mesticheria è molto preoccupato e si rivolge al suo commesso dicendogli -caro mio bisogna incrementare le vendite altrimenti qua si chiude!!- il commesso molto perplesso gli risponde -in che modo?- -adesso ti faccio vedere io!-. in quel momento entra una cliente chiedendo un prodotto per pulire i mobili -certo signora l'accontento subito!- dice il titolare. dopo un pò di tempo ritorna con il prodotto per i mobili e uno per i vetri. la cliente lo guarda e gli chiede -cosa me ne faccio del prodotto per pulire i vetri?- e il titolare -signora quando lei ha pulito i mobili si accorgerà che vetri sono sporchi!- -è vero non ci avevo pensato- ringrazia e se ne va. entra un'altra cliente e questa volta è il commesso a servirla -buongiorno vorrei una confezione di tampax- il commesso dopo un pò ritorna con il tampax il prodotto per i mobili e per i vetri. -ma io le avevo chiesto solo una confezione di tampax!!- -signora visto che questa settimana non può scopare, almeno può passare il tempo a pulire casa!!-
Segnalata da: donatella

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.