La Pecora Sclera Ogni gregge ha il suo leader

I frequentatori di social network

Testo umoristico: informatica e telefonia

Come classifichereste le sottospecie umane che frequentato chat e social network? Ecco alcune proposte.

I Meteorici:

Dalla vita decisamente breve, i Meteorici si appassionano alla loro vita di chatters in maniera maniacale, forse perchè si rendono inconsciamente conto della brevità della loro esistenza. Comunicano con tutti indistintamente se sono intraprendenti, quotando tutto un messaggio per scrivere: "Sono d'accordo", altrimenti lanciano segnali classici di richiamo: "Sono qui, faccio lo studente, sono alto 1.80" etc. Quando la loro vita volge al termine spariscono, semplicemente. Oppure inviano un'ultimo messaggio di addio: "Per motivi che esulano dalla mia volontà sono costretto a lasciarvi...".

Gli Eterni:

Antagonisti dei Meteorici per antonomasia, gli Eterni sono una presenza stabile sul pianeta, tanto che non è raro riscontrare in loro manie di grandezza rilevabili quando ad esempio, incapaci di moderarsi, esclamano frasi tipo: "Il mondo è mmio!". In realtà sono innocui, in poco tempo si riescono a conoscere le loro debolezze ed i loro più intimi segreti, cosa che li rende molto esposti ai più biechi ricatti. Interessante è la loro religione, secondo la quale tutto ciò che esiste è ordinato secondo il loro stato mentale; il problema è che ciascuno di loro la pensa diversamente perciò si vengono a creare svariate confraternite composte da un singolo individuo. Se si ammalano diventano simili ai Reucci di cui ci si occuperà in seguito.

I Boomerang:

Davvero unici nel loro genere, i Boomerang sono perseguitati dal Moderatore per il loro comportamento illegale (contrario alla "Policy"). Il massimo esponente dell'autorità planetaria è in continua lotta con loro, espellendoli dal pianeta senza però riuscire ad evitare che essi tornino. C'è chi ravvisa un comportamento intollerante e razzista in questo. Infatti è così. Veri viaggiatori della Rete, i Boomerang sono accomunabili ai beduini del deserto, nomadi in continua partenza verso un'area che li possa ristorare. A dire il vero loro non si ricordano neanche di essere stati espulsi da un pianeta e quando vi tornano si comportano più o meno come i Meteorici: "Sono qui, faccio lo studente...".

I Fakes:

Altra etnia dalle caratteristiche particolari, i Fakes sono affetti vita natural durante da una forma acuta di schizofrenia. Sono noti i casi di individui convinti di essere Babbo Natale, il Grande Puffo, una Spia Sovietica, un Orsacchiotto, tricchetracche e bombe a mano. Tipica dei Fakes è la loro mutevole natura, che li rende davvero motivo di interesse scientifico. Non sempre però la mutazione di sesso è completa o si può ritenere soddisfacente; un Fake di nome Rolando che si tramuta temporaneamente in Letizia e continua a dire "li mortè" non è da considerarsi un successo. La preda preferita dei Fakes sono i Turkeys, per ovvi motivi. Per catturare un Turkey, il Fake cambia sesso a velocità impressionante e risponde al richiamo dell'ammmmooore.

I Turkeys:

Come già anticipato, i Turkeys sono le prede dei Fakes. La loro capacità di sfuggire alla cattura è piuttosto bassa, visto che sono attratti da qualunque cosa respiri, e se la cosa è di sesso femminile non c'è scampo. Va comunque detto che ci sono sempre più Turkeys che Fakes, quindi non si corre il rischio dell'estinzione della specie. A parte i periodi critici del Turkey (le feste natalizie), il componente di questa specie ha ampio spazio di manovra. Per riuscire a "cuccare" (termine tecnico del loro gergo che loro usano come sinonimo di socializzare) non è raro che il Turkey si tramuti persino in Fake o in Eterno o in qualunque altra specie. Predator, Alien o La Cosa al suo confronto sono mocciosetti dell'asilo.

Le Turkeys:

Benchè non si possa fare con chiarezza una distinzione fra i sessi nel pianeta Chatter, è necessario in questo caso fare un'eccezione. Le Turkeys sono quei componenti della razza che in partenza (almeno) si rivelano femminili e tendenzialmente lo restano. Prede delle Turkeys sono principalmente i Turkeys e secondariamente tutti gli altri. La loro tattica di cattura consiste nell'apparire naturali, scrivere cose simpatiche e apparire dolci e innocenti, badando però di condire sempre le loro espressioni con qualcosa di vagamente malizioso. Il loro metodo è conosciuto anche come "pesca passiva". Va detto, a onor del vero, che alle volte ci sono stati casi di normali abitanti scambiati per Turkeys, con risultati disastrosi (non ti parlo più).

Gli Zombies:

Talvolta scambiati per Eterni o per Boomerang, gli Zombies spariscono in lacerazioni spazio-temporali per anni, anche per eoni, fino a quando non si ripresentano con frasi tipo: "Ciao come va ?" come se niente fosse accaduto. I problemi sorgono quando, grazie proprio al periodo per loro nullo nel quale hanno cessato di esistere, tornano rispondendo a battute fatte anni prima, generando confusione nella società del pianeta e in coloro che sono venuti all'esistenza dopo. Il moderatore è sempre benevolo nei confronti degli Zombies, vera dimostrazione della parabola del figliol prodigo. Gli Zombies hanno diversi nemici, ma si tratta di conflitti per lo più involontari, causati dal fatto che proprio non si capisce cosa dicano.

I Filosofi:

Una razza a parte, veri eremiti in mezzo alla gente, i Filosofi scrivono una quantità enorme di messaggi lunghissimi che affrontano temi di una profondità abissale come "qual è il senso della vita?", generando ragionamenti notevoli per poi smentirli nella riga successiva con riflessioni altrettanto illuminanti, e dopo aver scritto decine di pagine, dopo aver abusato dei fosfori e delle diottrie altrui, la risposta è sempre una: "Non lo so" nel caso sia letterale, altrimenti è numerica (cioè partorita da persona che dà i numeri) ma sempre univoca: "42". I Filosofi sono permalosi per natura , odiano i Cloni e sono invisi al Moderatore, che scaglia loro contro Rompocop. Sono anche piuttosto ingenui e cadono spesso preda dei Fakes e delle Turkeys.

Gli Spinti:

Sottospecie dei Turkeys, ma meno attenti al mimetismo, gli Spinti comunicano esplicitamente ciò che pensano e ciò che provano; più spesso comunicano esplicitamente ciò che vorrebbero provare. In genere sono magrissimi, perchè catturano poche prede. Il loro sistema di caccia è analogo al loro modo di comunicare; spesso, appena indivuata una Femmina o un Fake femmina o una Turkey le rivolgono frasi come "L'hai mai fatto alla..." o "Ti saluto con un bacio fra le ..." e via così... Per loro una risposta negativa o irata è un mezzo successo, si sentono stimolati a scrivere ulteriormente alla vittima fino a quando non vanno cominiciano a scrivere porcate a tutto spiano. A questo punto il Moderatore ripulisce tutto e non è raro che lo Spinto diventi un Boomerang o un Immacolato. Nemici degli Spinti sono l'Immacolato stesso, il Moderatore e gli Eterni, che li perseguitano per lesa maestà.

Gli Schizzati:

Sono i figli dei fiori del pianeta, esseri per cui l'anticonformismo è una vera e propria religione. "Io sono strano, diverso, pericoloso, e se te lo devo dimostrare mangerò le acciughe al cacao e spaccherò la faccia alle vecchiette" frase che fa parte del credo dello Schizzato. Fondamentalmente una razza di mitomani, emuli di coloro che strani lo sono proprio. Caratteristica è la loro capacità di uscire di melone in maniera autonoma, senza assumere sostanze. Generalmente tollerati da tutti, gli Schizzati (il cui sense of humor rasenta quello di Giucas Casella) sono invisi ai Turkeys, che pensano di vedere invasa la loro riserva di caccia. Non se ne vedono quasi più ultimamente, sono in estinzione, probabilmente perchè non li calcola nessuno.

I quoti:

Ribelli a qualunque costrizione da parte del Moderatore, i Quoti combattono una loro guerra personale contro Rompocop. Per loro, veri ammiratori dell'arte oratoria e del pensiero altrui, quotare è vita. Alternano quote di 30, 40 righe con frasi ad effetto come: "eh sì", "già", "ciao". Sono invulnerabili ai Turkeys, ai Fakes, ai Filosofi e agli Spinti, fondamentalmente perchè non gliene frega niente di quello che è scritto, basta quotare. Imparano sin da piccoli, il più bel complimento che si possa fare ad un componente di questa razza è: "Guarda come quota bene! Sembra un Fish versione ecc...". Li odiano tutti, ma è una forma di discriminazione nei loro confronti; è nota la frase benevola del Moderatore : "Li perdono perchè non sanno quello che fanno...una volta, e poi li banno". Non è raro rivederli come Boomerang, ma vengono scacciati anche da loro. C'è da dire che la "Sindrome da quote" è una malattia diffusa sul pianeta e che tutti i suoi abitanti a tratti ne sono affetti.

I Cloni:

Colpevoli di una cruenta guerra del passato (la famosa Guerra dei Cloni) che ha lasciato sul campo numerose vittime (una), i Cloni sono gli esseri più camaleontici del pianeta. Non temono confronti nè con i Fakes nè con i Turkeys, assumono qualunque identità essi vogliano, ma sempre di persone realmente esistenti: scelgono una vittima, la aggrediscono e poi rispondono al posto loro fino a quando la povera vittima implode, diventando un Filosofo Meteorico, una cosa raccapricciante. Non hanno scrupoli e per il fatto che il Moderatore li tollera, molti mormorano si tratti di persone al suo un servizio che segretamente lavorano alle sue dipendenze per mettere in atto le tattiche di guerra psicologica studiate dal Moderatore stesso. Nessuna prova è mai stata raccolta in merito.

Le Femmine:

Creature mitologiche, compaiono in periodi particolari che non rientrano mai nei complicati calcoli astrali fatti più volte per prevederne l'avvento (calcoli in maggior parte predisposti dai matematici Turkeys). Presenza inquietante del pianeta, le femmine escono dagli schemi convenzionali della società planetaria che non sa come interagire con loro, o forse lo sa fin troppo bene. Va da sè che chi comunica con una Femmina viene sempre identificato come Turkey anche se appartiene ad una etnia diversa, con tutte le spiacevoli conseguenze del caso.

Gli Immacolati:

Una razza a parte, una classe clericale, piuttosto rari anche se non del tutto estinti, gli Immacolati si ergono come paladini della libertà altrui e dell'onore di qualsivoglia donzella in pericolo. Generalmente raffigurati come uomini ridicolmente vestiti di azzurro con la candida cavalcatura (oggi conciati come i peggiori modelli a bordo di fiat ultrapompate, ovviamente di colore bianco), questi mielosi individui non molto differenti dai Turkeys, conducono una crociata dei buoni sentimenti, essendo disposti a disintegrare chiunque non sia d'accordo con loro, ivi compresi la mamma, il papà (e il papa). Volgarmente detti bigotti, non possono divenire Fakes, gliene manca la fantasia, ritengono offensivo agire in questa maniera in nome di un etica che sono pronti a calpestare non appena cessa di essergli gradita, nè possono ambire alla carrirera di Cloni per i medesimi motivi. In pratica sono dei veri falsoni. Se esistesse una classe politica nel pianeta Chatter, essi ne farebbero parte a pieno titolo. Il Moderatore, magnanimamente, organizza delle feste (modello circo romano) dove gli Immacolati vengono dati in pasto al resto della popolazione che li finisce a colpi di Fakes e Cloni.

I Reucci:

In qualche modo simili agli Immacolati, i Reucci ritengono di avere sempre ragione, almeno di averne una quantità tale da esserne i maggiori azionisti. In qualunque discussione hanno un punto di vista differente da esporre, non perchè ce ne sia realmente uno, ma per principio. Non capita di rado, dopo annodamenti cerebrali che un Reuccio opera per contrastare la tesi di qualcuno, che lo stesso vada in coma irreversibile dopo essersi reso conto di essere d'accordo con la persona che stava contraddicendo. Vivono su un altro piano della realtà e ritengono di avere diritto ad una non meglio precisata forma di sudditanza. Il Moderatore manco li vede, il resto della popolazione... di cosa stavamo parlando ?

Le Torce Umane:

Vera istigazione allo schiaffo, le Torce sanno come mettere le mani nel sangue altrui fino a portarlo al giusto grado di ebollizione. Esistono per fartele girare, inutile cercare risvolti psicologici che identifichino la causa del loro comportamento, tutt'al più possiamo tentare di risalire alle loro origini per capire chi fossero i loro antenati. Appare evidente dagli studi fin qui effettuati che la loro sia una discendenza di tipo barbarico: tracce della loro presenza sono riscontrabili inequivocabilmente negli Unni, nei Visigoti, negli Ostrogoti, nei Mezzigoti, nei Vandali e nei teppisti. Generalmente scrivono battute che non fanno ridere nessuno, ma tanto non è quello lo scopo per cui le scrivono, anzi. La derisione è il loro sport preferito, perchè lo hanno visto praticare tanto in passato, segnatamente nei loro confronti. Non socializzano, non sanno nemmeno cosa voglia dire la parola, sono il genere di persona terrorizzata al solo pensiero di entrare in edicola a comprare un giornale e sentire urlare il padrone: "Cara, quanto costa supertette ?". I loro nemici sono...tutti. Il sovrano Moderatore talvolta li tollera per divertirsi un po'. Più spesso li sopprime. Alcuni hanno avanzato la teoria che si tratti di una razza mutante derivata dagli Immacolati, ma non ci sono elementi sufficienti per confermarlo.

Gli Invisibili:

Gli Invisibili sono fra noi, ci spiano, ci leggono, vivono vite parallele alle nostre e fanno parte di una setta, ma non svelano quasi mai la loro presenza. Timidi ed innocui, gli Invisibili vivono in simbiosi con i chatters senza che questi ultimi abbiano ad accorgersene. Alle volte tentano di parlare, di comunicare, ma la loro timidezza li frena; così scrivono cose come "Ciao" o più audacemente "Ciao!" senza spedire niente, ma correndo a nascondersi dietro l'armadio o il divano col sorriso stampato in faccia, mentre guardano la loro opera sul video dicendo "Eh?" o ridacchiando sommessamente. Sembrano fragili ma in realtà sono potentissimi, non hanno nemici, Rompocop non li può individuare e il Moderatore ne ignora l'esistenza. C'è chi ha ipotizzato la realtà di una vera e propria organizzazione degli Invisibili, che parlano con i loro simili di ciò che leggono costituendo un vero e proprio mondo parallelo, ma sono illazioni fatte per lo più dai Reucci e prive di un reale fondamento.

I Normali:

Ma non scherziamo, su...

I Troll:

Vera forma di religione al contrario, il Troll è un chiaro esempio di sacerdote che non vuole credenti e che si trova lo stesso pieno di discepoli. Lo studio su questo individuo, probabilmente di razza Eterna, è ancora in corso; sarebbe prematuro e deleterio per i bambini divulgare i risultati fin qui ottenuti. Vi basti sapere che i troll interagiscono con la community esclusivamente con messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente stupidi, allo scopo di disturbare gli scambi normali e appropriati, perchè l'obiettivo specifico di un troll è causare una catena di insulti (flame war). Una tecnica comune consiste nel prendere posizione in modo plateale, superficiale e arrogante su una questione già lungamente e approfonditamente dibattuta, specie laddove l'argomento del 3d sia già tale da suscitare facilmente tensioni sociali.

Torna all'elenco dei testi demenziali
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.