La Pecora Sclera

Barzellette e battute

Anche le pecore, nel loro pascolo, ridono rotolandosi nell'erba

L'archivio di barzellette de La Pecora Sclera

La Pecora Sclera ha reclutato diversi collaboratori per dare la caccia sul web alle migliori (ma anche alle peggiori) barzellette che l'Italia ci offre. Sono state catalogate più di 1000 barzellette e il numero è in continua crescita. Insomma, una risata o due su queste pagine ve la farete di sicuro.

Quando Agnelli andava a scuola, la maestra dette un tema sulle famiglie povere. Ecco lo svolgimento del piccolo Gianni: "Anche se la mia famiglia non è poveva, pevò ho conosciuto divevse famiglie poveve. Ma la più poveva di tutte eva una famiglia davvevo povevissima. Infatti il padve eva povevo, la madve eva poveva, i figli evano tutti povevi, l'autista eva povevo, il giavdinieve eva povevo, il cuoco eva povevo, lo stallieve eva povevo, il maggiovdomo eva povevo ... ".

Leggi le barzellette a tema: a scuola
Un inglese, un irlandese e uno scozzese sono al pub a bere birra. L'inglese vede una mosca che nuota nel boccale della sua birra e dice al barista: "Barista, posso avere un cucchiaio?"
E con calma rimuove la mosca. Anche l'irlandese trova una mosca nella sua birra e dice: "Pussa via!" E caccia via la mosca con le dita. Anche lo scozzese ha trovato una mosca nella sua birra; prende la mosca con le sue dita e dice: "OK, bastarda! Sputala fuori! Ora!"

Leggi le barzellette a tema: al bar
Al circo muore l'orso acrobatico. Un ragioniere che cerca disperatamente lavoro si presenta e gli offrono come posto quello dell'orso, naturalmente deve travestirsi e fingere di esserlo. Durante lo spettacolo viene il suo turno e appena sale sul trapezio vede sotto di lui una gabbia con 10 leoni, si spaventa e non vuole più scendere. A quel punto sente una voce provenire dalla gabbia che gli urla: "Stia tranquillo ragioniere, qui siamo tutti geometri !".

Leggi le barzellette a tema: animali
Un carabiniere entra in un grande magazzino dove trova in vendita degli occhiali "che spogliano". Malgrado il costo elevato si lascia convincere a comprarli e uscito dal negozio si rende conto che effettivamente vede le donne "nude". Dopo aver passato il pomeriggio a "divertirsi" ritorna a casa deciso a mostrare gli occhiali magici alla moglie. Entra, ma non la trova, la cerca in tutte le camere e alla fine entra in camera da letto ... e trova la moglie e un suo collega completamente nudi sdraiati a letto. Un pò sorpreso il carabiniere si toglie gli occhiali e vede ancora tutti nudi. Allora esclama: "Maledizione! Se penso che ho pagato questi occhiali 300.000 lire e si sono già rotti!".

Leggi le barzellette a tema: carabinieri
In un ristorante d'una località balneare entra una coppia: un uomo elegante, piuttosto attempato, e una vistosa biondona. Un cameriere li fa accomodare al tavolo e poi chiede: "Cosa desidera il signore?". "Una grigliata mista". "E per la sua signora cosa possiamo fare?". "Se proprio vuole, alla mia signora può mandare un fax per dirle che io qui al mare sto benissimo!"

Leggi le barzellette a tema: donne e uomini
Due bambini sono seduti nella sala d'attesa di un laboratorio di analisi mediche. Uno dei due piange disperatamente. "Ma perché piangi?", chiede l'altro. "Perché devo fare le analisi del sangue e mi hanno detto che mi pungeranno il dito con uno spillo! Me l'ha detto mio fratello più grande!!" Allora anche l'altro comincia a piangere e singhiozzare. "E tu perché piangi?" "Perché io devo fare le analisi delle urine!"

Leggi le barzellette a tema: dottore, dottore!
Il segretario addetto alla sicurezza irachena convoca i 400 sosia di Saddam: "Ho una notizia buona e una cattiva" dice loro. "La buona notizia: Saddam è ancora vivo". "La cattiva notizia: ha perso un braccio".

Leggi le barzellette a tema: humor nero
Gara di corsa nel manicomio.
Uno dei concorrenti: "Mi conviene arrivare primo o terzo". Un altro concorrente: "Perché?"
"L'arbitro ha un cronometro che spacca il secondo!"

Leggi le barzellette a tema: in manicomio
Due neo-genitori si presentano ad un impiegato dell'anagrafe di un paesino del Veneto per registrare il nome di battesimo della neonata. L'impiegato: "Allora, come volete chiamare la piccola...?". "Avremmo pensato... Sifica". "Sifica!?". "Sì... perchè Simona ci sembra così volgare!".

Leggi le barzellette a tema: in ufficio
Linus Torvalds a Bill Gates: "Qual è la differenza fra Windows 95 e un virus?" Bill: "...Quale?" Linus: "Un virus si installa molto più facilmente."

Leggi le barzellette a tema: informatica
Ci sono due tedeschi che, appena finita la guerra, stanno fuggendo. Così dopo essersi cambiati gli abiti, decidono di mimetizzarsi tra la gente come due comunissimi italiani. Ad un tratto, dopo aver camminato per molto tempo, decidono di entrare in un bar per bere qualcosa. Il primo tedesco fa al secondo: "Ascolta, visto che io sono più intelligente di te, lascia ordinare me perchè con la tua solita stupidità ci farai scoprire".
Si avvicinano al bancone e il tedesco fa rivolto all'oste: "Due martini!". E l'oste: "Dry?". E il tedesco: "Nicht drei, zwei!"

Leggi le barzellette a tema: militari
In un grande magazzino il 24 dicembre una bambina si avvicina a Babbo Natale che la invita a montare sulle sue ginocchia e le domanda: “Buongiorno, mia piccola. Allora dimmi, che cosa vorresti da Babbo Natale?”. La piccola allora lo fissa con due grossi occhioni pieni di disperazione, grosse lacrime cominciano a scendere sulle sue guance: “Vuol dire che non hai ricevuto la mia e-mail?”

Leggi le barzellette a tema: natalizie
La maestra rimprovera aspramente Pierino: - Pierino, vergognati, sei il disonore della classe! Io alla tua età sapevo già leggere, scrivere e far di conto. Tu invece non sei capace di fare niente! - Si vede che lei aveva una maestra brava...

Leggi le barzellette a tema: Pierino
Andreotti chiama il suo segretario e gli dice: "Io mi devo ritirare nel mio studio per studiare delle pratiche molto importanti quindi non mi disturbare per NESSUN motivo!" Dopo alcune ore entra di corsa nello studio il segretario tutto trafelato: "Senatore... Senatore... e successa una cosa gravissima... e esplosa l'auto del giudice Falcone!" Andreotti con la solita flemma fa per guardare l'orologio: "Accidenti... so gia le sei?"

Leggi le barzellette a tema: politica
In un paesino di provincia vive una giovane coppia di sposi, che però non riesce ad avere figli. Confidandosi con il parroco del paese, questi gli suggerisce di affidarsi alla preghiera e di fare un viaggio a Lourdes e accendere una candela per ottenere aiuto dal Signore. I due, approfittando delle vacanze, si recano quindi in pellegrinaggio a Lourdes e seguono i consigli del parroco. Dopo poco tempo il parroco viene trasferito in un altro paese. Dopo molti anni, ritorna in visita nel suo paesino e, ricordandosi della coppia di sposi, decide di andarli a trovare. Quando bussa alla loro porta, gli apre un bambino di circa dieci anni e il parroco fra sé pensa: "Però, il consiglio che gli ho dato è stato utile!" Il parroco allora: - Ciao piccolo, sono in casa mamma e papà?
Il bimbo: - No, sono fuori! - Ma torneranno tardi? - Non saprei di preciso, la mamma è andata con i miei due fratellini più piccoli dal dottore perché aspetta due gemelli... - E tu sei in casa da solo? - No! C`è mia sorella più grande che sta dando il biberon alla mia sorellina di 7 mesi! - E tuo papà? - Non ho capito molto bene, ma mi ha detto che andava a Lourdes a spegnere una candela...

Leggi le barzellette a tema: preti. suore e co.
Tre anziane prostitute si trovano a discutere, davanti al fuoco di un pneumatico incendiato, in una fredda serata invernale. La prima dice:"ma lo sapete che io mi sono ridotta ad avere rapporti orali solo per 10 euro"; la seconda ribatte:"io allora che li faccio per solo 5 euro".La terza, lapidaria, dice:"si... e allora io che li faccio per mandar giù qualcosa di caldo".

Leggi le barzellette a tema: sporche e sporchissime
Un tizio sta tentando di insegnare a sua moglie a giocare a Golf, ma non avendo molto successo decide di farle prendere delle lezioni private. La moglie si presenta per la prima lezione e l'istruttore le chiede di fargli vedere alcuni tiri. Questa ci prova e riprova ma non riesce a mandare la pallina più in la di qualche metro. L'istruttore ci pensa un pò e poi le dice: "Credo di aver capito. Il suo problema è come tiene la mazza.... è un pò troppo rigida nell'impugnatura. Se mi permette vorrei darle un consiglio: provi a tenere la mazza come farebbe con... ehm.... il pene eretto di suo marito!".
La signora si posiziona, ancheggia un pò e tira. PERFETTO ! Tiro lungo, arco perfetto, la pallina si ferma nel mezzo del green a meno di un metro dalla buca. "Signora, mi complimento, stiamo andando molto meglio. Se però ora volesse togliersi la mazza dalla bocca e riprovare con le mani !?!"

Leggi le barzellette a tema: sport
Scenario: macerie fumanti. Personaggi: due marziani con maschera antigas, il grande tiene per mano il piccolo: - Papà, ma come finì il pianeta terra? - I Talebani stavano trattando, poi Berlusconi per sdrammatizzare raccontò quella barzelletta dell'araba pompinara...

Leggi le barzellette a tema: su Berlusconi
Totti va al bar e chiede al barista un caffè espresso. Il barista si sbriga e fa in un attimo: è ovvio che ha riconosciuto il campione. Allora gli dice: "Bevilo subito che sennò perde l'aroma". E Totti risponde: "Perde la Roma?! Ma che sei scemo, sei della Lazio!!?"

Leggi le barzellette a tema: su Totti
Un camionista si ferma a un semaforo rosso. Da una macchina dietro di lui scende una bionda, che si avvicina al finestrino e bussa: - Mi chiamo Cindy, lei sta seminando il carico lungo la strada!!! Il semaforo diventa verde e il camionista riparte. Ma al semaforo dopo la scena si ripete. E anche a quello dopo, e a quello dopo, e a quello dopo ancora. Finché l'uomo, esasperato, risponde a Cindy: - Io sono Roberto, siamo in inverno, e questo è uno spargi sale...

Leggi le barzellette a tema: varie
smile violinista

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.