La Pecora Sclera

Barzellette e battute

Anche le pecore, nel loro pascolo, ridono rotolandosi nell'erba

L'archivio di barzellette de La Pecora Sclera

La Pecora Sclera ha reclutato diversi collaboratori per dare la caccia sul web alle migliori (ma anche alle peggiori) barzellette che l'Italia ci offre. Sono state catalogate più di 1000 barzellette e il numero è in continua crescita. Insomma, una risata o due su queste pagine ve la farete di sicuro.

La maestra a Carletto: "Ma insomma! Tu mi devi spiegare perchè continui a scrivere con una calligrafia così minuscola!"
"Scrivo così piccolo nella speranza che gli errori si vedano meno!"

Leggi le barzellette a tema: a scuola
Un uomo entra in un ristorante e ordina una zuppa. Il cameriere gliela serve. Un attimo dopo, l'uomo richiama il cameriere. "Cameriere, venga qua!".
"Mi dica signore".
"Assaggi questa zuppa".
"La zuppa ha qualcosa che non va?".
"Assaggi questa zuppa".
"E' troppo salata forse?".
"Assaggi questa zuppa...".
"Allora c'è poco sale! Se vuole glielo...".
"Assaggi questa zuppa!".
"E' fredda? è troppo calda? basta che me lo dica e...".
"Assaggi questa zuppa!!".
"Ma insomma mi vuol dire cosa c'è che non va in questa zuppa???".
"LA VUOLE ASSAGGIARE O NO QUESTA ZUPPA???".
"E VA BENE LA ASSAGGIO!! NON C'E' BISOGNO DI GRIDARE!! ASSAGGERO' LA SUA ZUPPA! Dov'è il cucchiaio?".
"A-HA!"

Leggi le barzellette a tema: al bar
Un pappagallo entra in un bar e chiede: "Vorrei dei biscotti!". Il barman risponde: "Non ho biscotti...". Il giorno dopo il pappagallo torna e chiede di nuovo: "Ha dei biscotti?". Il barman un pò scocciato, risponde ancora: "No, non vendo biscotti!". Il pappagallo se ne va e torna il giorno dopo con la stessa richiesta e la stessa risposta sempre più adirata del barman. Dopo una settimana di questa storia il barman strilla al pappagallo: "Non ho biscotti e se me lo richiedi un'altra volta ti inchiodo le ali al muro". Il giorno dopo il pappagallo ritorna e chiede: "Ce l'hai dei chiodi?". "Ma che domande, non ce li ho dei chiodi!". E il pappagallo: "E allora dammi dei biscotti!"

Leggi le barzellette a tema: animali
Un ragazzo entra in un bar e dice: "Ho una nuova barzelletta di raccontare sui carabinieri". Un uomo, seduto ad un tavolo, dice: "Guarda ragazzo, io sono un carabiniere. E vedi il mio amico là? Anche lui è un carabiniere. E quel uomo grosso seduto al tavolo è un carabiniere. Sei sicuro che vuoi raccontare questa barzelletta?". Il ragazzo pensa un pò e dice: "No. Non ho voglia di raccontarla tre volte".

Leggi le barzellette a tema: carabinieri
Un uomo e una donna si scontrano in un incidente in macchina. Le due automobili sono distrutte, anche se nessuno dei due è ferito. Riescono a strisciare fuori dalle loro macchine sfasciate e la donna fa all'uomo: - Non posso crederci: tu sei un uomo... io una donna. E ora guarda le nostre macchine: sono completamente distrutte eppure noi siamo illesi. Questo è un segno di Dio: voleva che ci incontrassimo e che divenissimo amici e che vivessimo insieme in pace per il resto dei nostri giorni... E lui: - Sono d'accordo: deve essere un segno del cielo! La donna prosegue: - E guarda quest'altro miracolo... La mia macchina è demolita ma la mia bottiglia di vino non si è rotta! Di certo Dio voleva che noi bevissimo questo vino per celebrare il nostro fortunato incontro... La donna gli passa la bottiglia, lui la apre, se ne beve praticamente metà e la passa a lei... Ma la donna richude la bottiglia e la ridà a lui... L'uomo le chiede: - Tu non bevi??? E lei risponde: - No... io aspetterò che arrivi la polizia...

Leggi le barzellette a tema: donne e uomini
Un paziente suona alla porta di un rinomato chirurgo e si ritrova davanti la figlioletta del dottore, che ha 7 anni. "Ciao piccola, c'è il tuo papà, il professore?" "No, è stato chiamato poco fa per una appendicectomia!" "Caspita, sei davvero brava, sai cosa è una appendicectomia?" "Sì, signore. Sono tremila euro tondi tondi!"

Leggi le barzellette a tema: dottore, dottore!
PROGRAMMAZIONE AL JAZEERA DI OGGI 10:00 OSAMA NELL'ALTO DEI CIELI - Programma Religioso 11:00 GUARDA OMAR QUANT'E' BELLO - In diretta con il Mullah Omar 12:00 LE MILLE BOMBE BLU - Musicale. Conduce Mina (Inesplosa) 13:00 KABUL (che bello prenderlo nel ...) - Tg Regionale 14:00 PANE E TALEBANI - Film 16:00 BIM BUUM BAAAM!! - Programma per bambini 18:00 CHI VUOL ESSER KAMIKAZE? - Quiz 19:00 LE SETTE ALLE SETTE - A tu per tu con le religioni alternative 20.00 STUDIO ALL'APERTO - Telegiornale 20.30 BOTTO E MEZZO - Attulità 21:00 TANTO PER KANDAAR - Karaoke. Conducono Tale Bano e Romina Towers 22:30 OPERAZIONE TONFO - Documentario. Stasera: I più grandi incidenti aerei 23:30 GROTTA A GROTTA - Talk show. Conduce Ahmed Vespah 01:00 SOTTO IL BURKA NIENTE - Film erotico

Leggi le barzellette a tema: humor nero
La squadra che ha vinto il torneo di calcio dei matti va in trasferta all'estero per la finale. Sull'aereo, però, i matti sono piuttosto irrequieti: giocano, si buttano a destra e a sinistra, saltano. Ad un certo punto il pilota, che non ce la fa più a tenere l'aereo, chiama il responsabile della squadra e gli dice: "Senta, so che sono persone un pò particolari, ma io non so più come farli star tranquilli, non mi ascoltano. Potrebbe provare lei a convincerli a stare fermi, se no qui ci schiantiamo". "Non si preoccupi, ci penso io!" e se ne va. Dopo qualche minuto la situazione è decisamente migliorata, il pilota richiama il tizio: "Senta, devo proprio farle i complimenti, li ha proprio convinti a stare tranquilli... ma come ha fatto?". "Oh, beh è stato facile, ho detto: "Dai, ragazzi, che è una bella giornata, tutti fuori a fare l'allenamento!".

Leggi le barzellette a tema: in manicomio
Il capoufficio a un impiegato: - Bene ragionier Rossi ho per lei due notizie... una buona ed una cattiva! - Se è proprio così dottò... cominci da quella buona... - Allora per lei da domani niente più stress da lavoro!!!

Leggi le barzellette a tema: in ufficio
Un informatico si presenta sul posto di lavoro. E` il suo primo giorno... Il dirigente gli mette una scopa in mano e gli dice: - Ecco, questa è una scopa, come prima cosa potresti dare una spazzata all`ufficio... Il giovane replica: - Una scopa?!? Ma guardi che io sono un informatico, mi considero un genio!!! Ed il capo: - Hai ragione, scusa, vieni di là che ti faccio vedere come funziona...

Leggi le barzellette a tema: informatica
Durante la guerra d'Africa un soldato americano ha mangiato per settimane razioni"K". Durante una breve licenza va al Cairo e la prima sera mangia e beve a più non posso e alla fine si ubriaca. I suoi compagni approfittano del suo stato di incoscienza e gli mettono nel letto una mummia che hanno rubato in un museo. Quando si sveglia, il soldato trova la mummia ed esclama: "Eh no, adesso basta! Posso sopportare le razioni K, ma una donna disidratata è veramente troppo!".

Leggi le barzellette a tema: militari
La maestra a scuola, con l'avvicinarsi delle vacanze natalizie, pensa bene di parlare ai propri alunni del significato vero del Natale, cioè della nascita di Gesù Cristo: - Allora bambini, sapete che il Natale non è quella festa consumistica a cui noi tutti siamo abituati. Non è solo un giorno in cui si ricevono regali, ma rappresenta bensì la nascita di Nostro Signore Gesù. Gesù nacque in quel giorno e durante la sua vita fece tante cose buone. Poi infine morì sulla croce per tutti noi. Secondo voi dove si trova ora Gesù?
Un bambino alza la mano e la maestra gli da la parola: - Per me Gesù è in cielo!
Alza la mano una bambina e fa: - Per me Gesù è nei nostri cuori!
Un bambino grida dal fondo dell'aula: - Lo so io! Lo so iooo! Gesù è in bagno!!!
La maestra rimane sconcertata. Chiedendosi il perché di quella risposta, invita il bambino a spiegarne il motivo: - E perché pensi che sia in bagno?
- Perché ogni mattino, quando mi sveglio, sento mio padre che prende a pugni la porta del bagno ed urla: "Cristo, è mai possibile che sei ancora lì dentro?!?"

Leggi le barzellette a tema: natalizie
Pierino torna da scuola tremendamente triste per aver preso un brutto voto. Va dal papà e gli dice: "Papà, papà...ho preso un brutto voto in storia!". "Oh Pierino sei sempre il solito! Che domanda ti ha fatto la maestra?", replica il papà. "Mi ha chiesto il nome di Volta ma io non lo sapevo!", risponde Pierino. Allora il papà fiero della propria cultura continua: "Ma come Pierino...non lo sai!? Si chiamava GIONTRA!!!"

Leggi le barzellette a tema: Pierino
Renzi sta passeggiando per le vie di Firenze con la moglie, ad un certo punto si ferma davanti alla vetrina di un negozio: "Guarda qua...Camicia 17 Euro, pantaloni 18 Euro. Giubbotto 55 Euro.. Vedi che la crisi è finita? L'Italia è ripartita, proprio come sostenevo io!" A quel punto la moglie lo guarda stupito e replica: "Ma caro, quella è una lavanderia!!".

Leggi le barzellette a tema: politica
Adamo ciondolava su un ramo d´albero nel giardino dell´Eden e si sentiva molto solo. Allora Dio gli chiese "Che cos´è che non va?" Rispose Adamo: "Non ho nessuno con cui parlare" Allora Dio disse che intendeva creargli una compagna che sarebbe stata una donna. Essa non dirà mai di avere mal di testa e ti concederà amore e passione ogni qual volta glielo chiederai." E aggiunse: "Questa bella donna metterà insieme il cibo per te e te lo cucinerà, e quando scoprirai i vestiti, lei imparerà a lavarteli." "Ella sarà d´accordo con te su ogni tua decisione che tu voglia prendere, non ti scoccerà mai e sarà sempre la prima ad ammettere che ha sbagliato quando tu non sarai d´accordo con lei." "Ti loderà ed alleverà i bambini; non ti chiederà di alzarti di notte per prenderti cura di loro. Allora Adamo chiese a Dio: "Ma quanto mi costa una donna siffatta? "Dio rispose: "Un braccio ed una gamba". Adamo restò pensieroso per un momento poi chiese: "Che cosa posso avere per una costola?" Il resto......... è storia

Leggi le barzellette a tema: preti. suore e co.
In un palazzo di Napoli vive Donna Maria, una signora molto apprezzata per la sua bellezza, moglie di un medico, colta ed elegantissima. Gennaro, il custode la desidera pazzamente e una mattina, mentre la signora gli passa davanti, si lascia scappare, sia pur sottovoce: "Madonna che bella femmina! Non so cosa darei per averla!". La signora se ne accorge, torna sui suoi passi e dice: "Come avete detto?" "Niente, Signora, perché?" Lei lo incalza: "Su, Gennaro, non fate il furbo! Vi ho sentito benissimo... abbiate il coraggio di ripetermelo in faccia!". E l`uomo: "Ma veramente... ecco non volevo essere scortese ma... voi... siete così bella che io... io sto uscendo pazzo, Signo`!". E lei: "Ah sì? Ma bene! Allora sapete che cosa dovete fare?". "Sì, Signo`. Mo mi faccio una doccia fredda e scusate tanto...". "Ma no, Gennaro, non fate così... vi piaccio proprio tanto?". "Da impazzire... non so che cosa pagherei.... oh mi scusi, ma vede, non ragiono...". "Gennaro, volete togliervi lo sfizio?". "Signo`, che dite?". "Dico che se volete togliervi il capriccio, venite domani mattina alle undici con in mano tremila euro ed io soddisferò ogni vostro desiderio...". "Tremila euro?... Ma, Signo`, dove li trovo tremila euro?... Non ho tutti quei soldi!". "Eh, Gennaro, ma se si vuole togliere lo sfizio... uno deve fare una pazzia!". "Ha ragione... ma, vede, io non saprei come trovare quei soldi...". "Mi dispiace, Gennaro... comunque, la proposta è sempre valida: venite con tremila euro e non vi pentirete!". "Sì, certamente... grazie Signo`, grazie tanto lo stesso!" Ma l`indomani mattina Gennaro si presenta puntuale con tremila euro, con sorpresa della stessa Signora: "Gennaro, ma allora siete proprio pazzo di me, se siete arrivato a svenarvi..!". E così, la signora si concede a Gennaro facendogli provare emozioni indescrivibili. Dopo un paio d`ore rientra il marito: "Ciao, Marì. Come stai?". "Bene, grazie e tu?". "Io bene... senti... è venuto su Gennaro?". "Co... cosa? non ho capito.". "Avanti, su!... ti ho detto, è venuto Gennaro verso le 11?". "Sì, si è venuto...". "E ti ha portato tremila euro?". "Sì, ma guarda che...". "Basta così, volevo solo avere la conferma!". "Ma caro, ti posso spiegare...". "Non c`è nulla da spiegare... Gennaro è un vero uomo! Un uomo di parola!". La moglie rimane allibita: "Ma caro, non capisco...". "Sai, ieri pomeriggio mi incontra e mi dice: dottore, prestatemi tremila euro che domani alle 11, quant`è vero Iddio, ve li riporto!!!"

Leggi le barzellette a tema: sporche e sporchissime
Gli operai e gli impiegati quando si incontrano parlano di calcio. La classe media quando si incontra parla di tennis. I dirigenti quando si incontrano parlano di golf. Conclusioni: più stai in alto nella scala sociale e più sono piccole le tue palle.

Leggi le barzellette a tema: sport
Berlusconi, durante un giorno di riposo, passeggia per le vie di Roma con la moglie Veronica, quando si sofferma davanti a una vetrina e le dice: "Consentimi Veronica amore mio, guarda qua. Pantaloni 20 Euro. Camicia 17 Euro. Giubbotto in pelle 55 Euro... Vedi? Non sono prezzi alti!! E poi parlano di crisi! Ma quale crisi, è tutta una speculazione di questa sinistra illiberale e forcaiola!" Veronica guardandolo teneramente e con il tono che solo una donna innamorata può avere gli risponde: "Peccato che quella sia una lavanderia..."

Leggi le barzellette a tema: su Berlusconi
Totti sta sostenendo l'esame d'inglese del CEPU. Il professore: "Mi traduca questa frase: "CHE DIO T'ASSISTA!". Totti senza pensarci risponde: "WHAT GOD TAXIDRIVER!"

Leggi le barzellette a tema: su Totti
Sarajevo, impossibile uscire da casa: i cecchini sono pronti a sparare a chiunque. Incredibilmente un abitante esce da casa e riesce a costruirsi nel bel mezzo di una piazza deserta un'altalena. Finita di costruirla vi sale e comincia a dondolarsi. Dalle case tutti gli gridano: "Pazzo! Torna a casa! Possono ucciderti!". E lui: "State scherzando? E' bellissimo! Guardate quel cecchino: a furia di seguirmi gli sta girando la testa!".

Leggi le barzellette a tema: varie
smile violinista

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.