La Pecora Sclera

Barzellette e battute

Anche le pecore, nel loro pascolo, ridono rotolandosi nell'erba

L'archivio di barzellette de La Pecora Sclera

La Pecora Sclera ha reclutato diversi collaboratori per dare la caccia sul web alle migliori (ma anche alle peggiori) barzellette che l'Italia ci offre. Sono state catalogate più di 1000 barzellette e il numero è in continua crescita. Insomma, una risata o due su queste pagine ve la farete di sicuro.

A scuola, mentre il professore di educazione fisica saltella a ritmo d'aerobica, rivolgendosi ai ragazzi e sorridendo dice tutto entusiasta: "Buongiorno, arrivederci, ciao, buonasera, a domani...". Uno dei ragazzi, un pò stravolto gli chiede: "Ma professore che cosa sta facendo ?". E il professore: "Ragazzi, non sapete che lo sport è salutare?".

Leggi le barzellette a tema: a scuola
Ora di pranzo. Un bagnino di uno stabilimento balneare sta davanti ad una fumante e sugosa cofana di pasta. Alzando la forchetta vede davanti a sè un poveraccio smilzo che guarda con occhi sognanti la pasta. Il bagnino, con la forchetta impastata a mezz'aria, lo fissa e gli dice : "Hai magnato?"
"No", risponde con un filo di voce l'emaciato.
"Beh", replica il bagnino, "allora puoi fà er bagno".

Leggi le barzellette a tema: al bar
Un uomo, piccolo e brutto, ma vestito molto elegante scende da un'auto lussuosa circondato da belle donne e con sulla spalla un pappagallo ed entra nel più caro ristorante della città. Il cameriere gli chiede cosa desidera mangiare e il signore risponde: "Per me un brodino e per il mio pappagallo 3 porzioni di tagliatelle e 7 di lasagne". Il cameriere anche se perplesso esegue. Dopo un pò: "Cosa desidera come secondo?". "Per me del roast-beef e per il mio pappagallo un quarto di bue, un maialino arrosto e 10 cotolette". Il cameriere è ancora più sorpreso, ma serve tutto alla lettera. A fine pranzo il cameriere chiede se desidera un dessert. "Sì, per me un tiramisù e per il mio pappagallo invece 5 crostate, 8 torte e 7 gelati". Il cameriere a questo punto non ce la fa più: "Senta, mi tolga la curiosità, ma come fa il suo pappagallo a mangiare tanto?". "Vede, tempo fa in pieno deserto e ormai in fin di vita ho trovato una lampada. Da questa ne è uscito un genio che mi ha esaudito 4 desideri. Gli ho chiesto di salvarmi la vita ed eccomi qua sano e salvo. Poi gli ho chiesto un mucchio di soldi e come vede di soldi ne ho tanti. Poi gli ho chiesto di essere sempre accompagnato da ragazze bellissime ed eccole qua. Per ultimo gli ho chiesto un uccello insaziabile" e indicando il pappagallo "ed eccolo qua!"

Leggi le barzellette a tema: animali
Un carabiniere va da un suo collega con 2 cappelli d' ordinanza in mano e gli rivolge un indovinello: "Dimmi, Locascio, sai dirmi perchè questi 2 cappelli sono 2 pesci?". "2 pesci? Ma cosa dici? No, non lo so! Perchè?". "Perche’ sono i-dentici!". Locascio si scompiscia dalle risate e poi dice: "Che bella, corro subito a raccontarla al maresciallo!". Entra di corsa nel suo ufficio: "Maresciallo, sa dirmi perchè questi 2 cappelli sono 2 pesci?". "No, non lo so! Perchè?". "Perchè sono u-guali!".

Leggi le barzellette a tema: carabinieri
Un professore di matematica invia un fax alla moglie, con il seguente messaggio: - Carissima, capirai, ora che hai 54 anni io ho alcune necessità che già non puoi più soddisfare. Sono felice con te, e sinceramente spero che tu non ti senta ferita od offesa a sapere che quando riceverai questo fax io sar al Big Dick Hotel con la mia segretaria che ha 18 anni. Tornerò a casa prima della mezzanotte. Quando il tipo arriva all'hotel trova un fax per lui: - Caro marito, grazie per l'avviso. Approfitto dell'occasione per ricordarti che anche tu hai 54 anni e per informarti che quando riceverai questo messaggio, io sarò alloggiata all'Hotel Happy Dust con il mio maestro di tennis, anche lui 18enne. Siccome sei un matematico, potrai comprendere facilmente che in queste circostanze il 18 entra più volte nel 54 che non il 54 nel 18. Non mi aspettare, arriverò domani mattina. Tua moglie.

Leggi le barzellette a tema: donne e uomini
"Dottore, dottore è andata bene l'operazione?!" "Veramente sono San Pietro!"

Leggi le barzellette a tema: dottore, dottore!
Due barboni s'incontrano dopo tanto tempo. Uno entusiasta racconta all'altro: "L'altra notte stavo dormendo alla stazione quando vengo svegliato di soprassalto da un gran rumore. Vado a vedere e cosa ti trovo? Una donna legata sui binari!". "E tu cos'hai fatto?" chiede l'altro. "Niente," risponde "l'ho slegata ed abbiamo iniziato a fare di tutto, glielo messo davanti di dietro...". "E i bocchini? li faceva i bocchini?" chiede l'altro emozionato. "No purtroppo la testa non l'ho trovata..."

Leggi le barzellette a tema: humor nero
Gara di corsa nel manicomio.
Uno dei concorrenti: "Mi conviene arrivare primo o terzo". Un altro concorrente: "Perché?"
"L'arbitro ha un cronometro che spacca il secondo!"

Leggi le barzellette a tema: in manicomio
Il capoufficio a un impiegato: - Bene ragionier Rossi ho per lei due notizie... una buona ed una cattiva! - Se è proprio così dottò... cominci da quella buona... - Allora per lei da domani niente più stress da lavoro!!!

Leggi le barzellette a tema: in ufficio
Fare programmi oggi è una corsa fra gli ingegneri del software che si sforzano di sviluppare programmi migliori e a prova di idiota, e l'Universo che si sforza di produrre idioti sempre più grossi. Per ora l'Universo sta vincendo.

Leggi le barzellette a tema: informatica
Dopo la seconda guerra mondiale si incontrano un americano, un inglese ed un italiano. L`americano si vanta di aver collaborato alla liberazione dell`Italia dal nazifascismo e mette in evidenza che l`Italia era molto povera e che lui, comunque, ci guadagnava: "Io andavo in America, facevo il giro delle macellerie e raccoglievo gli scarti per farne scatolete da vendere agli italiani". E giù una risata.
L`inglese: "Anch`io mi arrangiavo andavo in Inghilterra, facevo il giro dei pub e dei locali pubblici raccogliendo mozziconi di sigarette e vendevo il tabacco ricavato agli italiani". E giù un`altra risata.
L`americano e l`inglese ridendo a crepapelle chiedono all`italiano cosa facesse lui. E l`italiano racconta: "Io facevo il giro delle case di tolleranza, raccoglievo i preversativi usati e ne facevo chevingum che vendevo agli americani ed agli inglesi".

Leggi le barzellette a tema: militari
Due bimbi parlano: “Io per Natale mi faccio regalare un trenino elettrico e tu ?”. L’altro: “Io una scatola di Tampax”. “E che è?”. “Non lo so, ma so che si puo’ giocare a tennis, saltare, nuotare, sciare e fare tante altre cose”.

Leggi le barzellette a tema: natalizie
Pierino è a scuola e la maestra pone un quesito alla classe: "Ragazzi, secondo voi cos'è la verità?". Pierino alza subito la mano: "Io...io...lo so...lo so...". La maestra un pò preoccupata lo chiama; Pierino si alza, si avvicina alla cattedra, abbassa i pantaloni, poi abbassa gli slip, infine ci appoggia sopra il pene ed esclama: "Signora maestra... questa è la verità, perché sotto ci sono tutte palle!!!".

Leggi le barzellette a tema: Pierino
Il Presidente Clinton va in giro per la Casa Bianca per partecipare alle riunioni con un paio di mutandine rosa da donna attaccate al braccio. Tutti i dipendenti della Casa Bianca notano questo strano particolare, ma nessuno ha il coraggio di chiedere al Presidente di cosa si tratti. Alla fine della giornata dopo un incontro con un comitato politico sostenitore, il portavoce della Casa Bianca non può fare a meno di chiedere informazioni al Presidente circa quelle mutandine: "Signor Presidente, mi scusi se mi permetto, ma cosa sono quelle mutandine attaccate al braccio?". "Oh niente, è il cerotto. Sto cercando di smettere!!!"

Leggi le barzellette a tema: politica
Un religioso va a fare visita al curato:"Padre, ho un problema con due pappagalli che ho in parrocchia. Sono delle femmine e sanno dire solamente questa frase ingiuriosa:" Siamo delle prostitute, vi volete divertire?". Ed il prete:"E' inammissibile! Forse, però ho una soluzione: Partatemi le vostre pappagalline, le metterò con i miei due pappagalli maschi a cui ho insegnato a leggere la Bibbia ed a pregare il Signore. In questo modo le due pappagalline ritorneranno sulla retta via". Il giorno seguente il prete porta le due pappagalline dal curato, il quale le mette nella gabbia con i suoi due pappagalli. Le due pappagalline cominciano la conversazione dicendo:"Siamo due prostitute, vi volete divertire?". Uno dei due pappagalli dice all'altro:"Chiudi la Bibbia, le nostre preghiere sono state esaudite!!!", le nostre preghiere sono state esaudite!!!"

Leggi le barzellette a tema: preti. suore e co.
C'è una coppia di fidanzatini su un prato. Ad un certo punto lei fa: - "Ah, si! Ah!... Si!... Mario... Togliti gli occhiali... Attento... Così mi strappi le mutandine! Ah!..." Mario, ubbidiente, si toglie gli occhiali. Dopo un poco di nuovo lei: - "Mario... Rimettiti gli occhiali. Stai leccando l'erba!"

Leggi le barzellette a tema: sporche e sporchissime
Nella solenne cerimonia d'apertura delle Olimpiadi, l'oratore si presenta all'immensa folla per il discorso ufficiale ed inizia boccheggiando: "...O ...O ...O ...O ...O" Il suo assistente lo interrompe tirandolo per la giacca e gli mormora: "Signore, non è necessario che lei legga il simbolo dei Giochi!"

Leggi le barzellette a tema: sport
Scenario: macerie fumanti. Personaggi: due marziani con maschera antigas, il grande tiene per mano il piccolo: - Papà, ma come finì il pianeta terra? - I Talebani stavano trattando, poi Berlusconi per sdrammatizzare raccontò quella barzelletta dell'araba pompinara...

Leggi le barzellette a tema: su Berlusconi
Due squadre di nani devono fare una partita di calcio. Arrivano al campo ma non ci sono gli spogliatoi per cui devono chiedere al bar vicino al campo se possono cambiarsi in bagno. Il tizio acconsente e i nani vanno in bagno a cambiarsi. Nel frattempo arriva Totti, nel bar, ordina un drink e si siede. I nani escono dal bagno con le loro magliette rosse e blu e Totti vedendoli passare dice al barrista: ao te stanno a smontà er bijiardino!

Leggi le barzellette a tema: su Totti
-Scusi mi può dire il suo nome? -Pie-pie-pie-Pietro. -Ma lei è balbuziente!!! -No, io non sono balbuziente, mio padre è balbuziente, e quello dell'anagrafe è un gran bastardo!!!

Leggi le barzellette a tema: varie
smile violinista

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.