La Pecora Sclera

Barzellette e battute

Anche le pecore, nel loro pascolo, ridono rotolandosi nell'erba

L'archivio di barzellette de La Pecora Sclera

La Pecora Sclera ha reclutato diversi collaboratori per dare la caccia sul web alle migliori (ma anche alle peggiori) barzellette che l'Italia ci offre. Sono state catalogate più di 1000 barzellette e il numero è in continua crescita. Insomma, una risata o due su queste pagine ve la farete di sicuro.

- Papà, tu sei capace di scrivere al buio?
- Forse si, perchè?
- Ecco... allora mi firmeresti la pagella?

Leggi le barzellette a tema: a scuola
Un signore malconcio con un sacco nero in mano e un fiasco nell’altra, entra in un bar, si siede al bancone e ordina da bere. Il barista nota il signore in condizioni pessime, ma è molto incuriosito dal sacco che si muove ed urla, quindi chiede spiegazioni: "Mi scusi signore, che succede e cosa c’è dentro quel sacco che si muove e urla?". Il signore risponde: "No guardi, non si preoccupi, è meglio che non sappia cosa c’è nel sacco"
Il barista allora più incuriosito insiste: "Mi scusi, ma lei è nel mio bar e voglio sapere cosa contiene, anche perché le grida provenienti da quel sacco stanno spaventando i miei clienti. Pretendo che mi dica cosa contiene!’ Il cliente replica: "Guardi per il suo bene è meglio che non lo sappia, si fidi di me, è per il suo bene!"
Il barista: "Insomma me lo dica! Mi faccia vedere cosa c’è dentro!". Al che l’uomo risponde: "Guardi, se proprio insiste, le do il sacco e lei lo va ad aprire in una stanzetta dove nessuno la può vedere."
"Ma via, cosa ci sarà mai? Mi faccia vedere…". Il cliente alla fine si lascia convincere: "Io l’ho avvertita… adesso peggio per lei…". Apre il sacco e ne esce un ometto di 30cm completamente pazzo, che in un minuto distrugge quasi completamente il bar e che poi a fatica riescono a rimettere dentro! Al che il barista incazzato nero si rivolge al cliente: "Ma guardi cosa ha combinato! Ma si rende conto di cosa ha fatto? Ho almeno 100.000 euro di danni.. Come faccio adesso?".
"Mi dispiace ma io l’avevo avvertita, però proprio perchè è lei le svelo un segreto… Guardi in questo fiasco c’è un genio che può esaudire solo un desiderio… basta sfregarlo e lui uscirà, così magari ricostruisce il bar. Però si ricordi di URLARE il desiderio perchè questo genio è un po’ sordo.."
Il barista incuriosito e disperato prova. Prende la bottiglia… la sfrega… ed esce un uomo gigantesco… Pensa un pò… "Ma visto che ho solo un desiderio magari gli chiedo più soldi, invece di 100.000 euro gli chiedo un miliardo… ma si un miliardo." Allora il barista si rivolge al genio… "Genio voglio un miliardo!" Dopo pochi secondi dal cielo cade un bellissimo biliardo rovinando del tutto il bar. Il barista ancor più disperato guarda il signore e dice: "Ma come? io avevo chiesto un miliardo e non un biliardo!". E il cliente: "Aho! Io te l’avevo detto de urlà forte chè er genio è sordo… ma secondo te io che avevo chiesto un PAZZO di 30 centimetri?"

Leggi le barzellette a tema: al bar
Squilla il telefono a casa Papagnetti, ma non c'e’ nessuno tranne il cane. Squilla, squilla, squilla, alla fine il cane si stufa e si arrampica al mobile del telefono, gli dà una zampata e rovescia la cornetta sul pavimento. Voce: "Pronto? ". Cane: "Bau!". "Pronto?! ". E il cane: "Bau! ". "Ma chi parla? Non si capisce niente! ". E il cane: "Bau! Bau! ". "Pronto! Non la sento bene! ". E il cane incazzato: "Bau! B come Bologna, A come Ancona, U come Udine! ".

Leggi le barzellette a tema: animali
Ad una missione nello spazio partecipano un carabiniere, un cane ed un gatto. Dalla base chiamano via radio: "Base chiama Apollo 3, rispondete!". Il cane, dopo aver messo le cuffie, risponde: "Bau...Bau..." "OK Apollo 3, hai posizionato il braccio meccanico per l`espulsione del satellite?" "Bau...Bau..." "OK Apollo 3, hai impostato la rotta sul computer?" "Bau...Bau..." "OK Apollo 3, ora passami il gatto" Il gatto, prendendo le cuffie dal cane, risponde: "Miao...Miao..." "OK hai impostato la rotta geostazionaria sul computer del satellite?" "Miao...Miao..." "OK hai fatto i rilevamenti per le analisi al rientro?" "Miao...Miao..." "OK ora passami il carabiniere" "Dite pure base!" "Hai dato da mangiare al cane e al gatto?" "Certo!" "OK ora non toccare piu` niente, mi raccomando!"

Leggi le barzellette a tema: carabinieri
Una coppia viene invitata ad una festa mascherata. Lei però, colpita da una terribile emicrania, chiede al marito di andare alla festa da solo. Così lui prende il suo costume e va. La moglie però, dopo aver dormito un’oretta e sentendosi meglio, decide di raggiungerlo. Sicura del fatto che il marito non conosce il suo costume, decide di divertirsi osservando come si comporta quando e’ solo. Giunta alla festa, scorge suo marito mascherato in pista a ballare e civettare con tutte quelle che incontra. Lei decide allora di vedere fino a che punto può arrivare ed inizia a stuzzicarlo con insistenza. Alla fine lui non resiste, la trascina in uno stanzino buio e se la tromba di brutto. Senza dire nulla né levarsi la maschera i due si allontanano; lei perfidamente corre a casa, nasconde il vestito e si fa ritrovare nel letto per vedere come si comporta lui al ritorno. Quando lui rientra, lei fingendosi appena risvegliata gli chiede come è andata. Lui le fa, “Come al solito, lo sai che senza di te non mi diverto mai”. Allora lei insiste, “Hai ballato molto?” E lui ribatte, “Te lo giuro, non ho ballato nemmeno una volta. Appena sono arrivato ho incontrato Pietro, Antonio, Giovanni ed altri amici, siamo subito saliti in mansarda ed abbiamo giocato a poker tutta la sera, non ho nemmeno sentito la musica, anche se credo sia stata una bella festa perché il tizio a cui ho prestato il costume mi ha assicurato di essersi divertito da matti!!!”

Leggi le barzellette a tema: donne e uomini
Un signore di 80 anni va a fare il suo controllo annuale dal dottore, che gli chiede come si sente. "Non sono mai stato meglio in vita mia" - risponde il vecchio. "Ho appena sposato una ragazza di diciotto anni. E' già incinta e tra poco sarò padre. Cosa ne pensa?" Il dottore pensa un momento e dice: "Le voglio raccontare una storia. Ho conosciuto un tale che era un cacciatore accanito. Non aveva mai mancato una stagione di caccia. Ma un giorno uscì di casa precipitosamente e prese l'ombrello al posto del fucile. Quando fu nel bosco,improvvisamente, un orso si precipitò verso di lui. Prese l'ombrello, lo strinse con forza e lo puntò verso l'orso. E sapete cosa successe?" "No." Rispose il vecchio. Il dottore continuò: "L'orso cadde morto davanti a lui!" "E' impossibile!" gridò il vecchio. "Qualcun altro deve aver sparato al posto suo!" "E' esattamente quello che sto cercando di spiegarle!" Rispose il medico.

Leggi le barzellette a tema: dottore, dottore!
Un professore universitario decide di fare una gita in barca con un marinaio. Dopo un pò il letterato dice al marinaio: "Lei ha mai letto i Promessi sposi?". Il barcaiolo risponde: "No... sa io sono povero e ho sempre dovuto remare". Il letterato risponde: "Lei ha perso metà della sua vita!". Dopo un pò il letterato chiede: "Ha mai letto i Sepolcri?". Il barcaiolo risponde: "Io dovevo pescare e non avevo tempo!". Il letterato risponde: "Lei ha perso metà della sua vita!". Dopo un pò il cielo diventa nuvoloso e si alza un forte vento che rovescia la barca. Il marinaio chiede al letterato: "Lei sa nuotare?". Il letterato risponde: "No! Io dovevo leggere!". Il barcaiolo ribadisce: "Lei ha perso tutta la sua vita!!"

Leggi le barzellette a tema: humor nero
Al manicomio: "Mi scusi, sa dirmi dove si trova il prof Von Schutz?"
"Ma è lei il prof Schutz!" "Appunto, dove mi trovo?"

Leggi le barzellette a tema: in manicomio
All'anagrafe. "Buongiorno, signora, vorrei cambiare nome, come devo fare?"
"Se mi dà i suoi dati, avviamo la pratica!"
"D'accordo!"
"Allora, come si chiama al momento?"
"Francesco Porco."
"Ah, capisco... E che nome vorrebbe prendere?"
"Massimo Porco!"

Leggi le barzellette a tema: in ufficio
Un ragazzo esce continuamente fuori di casa per guardare dentro la cassetta delle lettere. Un vicino incuriosito lo ferma. “Ciao Mario! Attendi una lettera importate?” ”No...è il computer che continua a dirmi che c'è della posta in arrivo!”

Leggi le barzellette a tema: informatica
Un sottomarino lascia il porto per il suo lungo viaggio che durerà mesi e mesi. A bordo il capitano, il secondo ufficiale alla sua prima lunga traversata e 300 marinai ... e nessuna donna. Già dopo pochi giorni il secondo ufficiale si lamenta della mancanza delle donne: "L'avevo detto che dovevamo imbarcare anche qualche donna. E ora come faremo a resistere tanti mesi?". Il capitano lo consola: "Non si preoccupi! In caso di necessità abbiamo il cuoco cinese". "Ma che scherziamo? Io sono un uomo vero!".
Così il secondo ufficiale resiste per le prime settimane, ma alla fine torna dal capitano e gli dice: "Ok, non ce la faccio più! vada per il cuoco cinese, però a patto che non lo sappia nessuno". E il capitano: "Beh, proprio nessuno non è possibile. Lo sapranno almeno in sette". "E perchè in sette?". "Eh sì: io, lei, il cuoco cinese ... e i quattro che lo tengono fermo!".

Leggi le barzellette a tema: militari
Siamo a Roma, in un domenica di quelle in cui è vietata la circolazione alle auto. Una bambina sta girando per le strade della città in sella alla sua nuova biciclettina, accompagnata dal papà. Due Carabinieri a cavallo si avvicinano e, rivolgendosi alla bambina, uno di loro dice: "Che bella bicicletta hai, te l`ha portata Babbo Natale?".
"Oh, sì", risponde trionfante la piccola.
Il Carabiniere aggiunge: "Sai, je devi scrive a Babbo Natale, perché s`è sbajato, li fanalini vanno anche sulle bici dei bambini e tu non ce li hai". Quindi si rivolge al padre: "Je devo da fa `a contravvenzione".
Mentre il Carabiniere scrive il verbale, la bimba guarda con interesse i cavalli e chiede all`altro: "Belli `sti cavalli, ve l`ha portati Babbo Natale?".
"Certo!" risponde il Carabiniere ... credendo di fare lo spiritoso. E la bambina: "Je dovete da scrive a Babbo Natale e je dovete da dì che s`è sbajato".
"E perché se sarebbe sbajato?"
"Perche li cojoni, nei cavalli, vanno messi de sotto e no de sopra".

Leggi le barzellette a tema: natalizie
Pierino è a scuola e la maestra pone un quesito alla classe: "Ragazzi, secondo voi cos'è la verità?". Pierino alza subito la mano: "Io...io...lo so...lo so...". La maestra un pò preoccupata lo chiama; Pierino si alza, si avvicina alla cattedra, abbassa i pantaloni, poi abbassa gli slip, infine ci appoggia sopra il pene ed esclama: "Signora maestra... questa è la verità, perché sotto ci sono tutte palle!!!".

Leggi le barzellette a tema: Pierino
Il Presidente Clinton va in giro per la Casa Bianca per partecipare alle riunioni con un paio di mutandine rosa da donna attaccate al braccio. Tutti i dipendenti della Casa Bianca notano questo strano particolare, ma nessuno ha il coraggio di chiedere al Presidente di cosa si tratti. Alla fine della giornata dopo un incontro con un comitato politico sostenitore, il portavoce della Casa Bianca non può fare a meno di chiedere informazioni al Presidente circa quelle mutandine: "Signor Presidente, mi scusi se mi permetto, ma cosa sono quelle mutandine attaccate al braccio?". "Oh niente, è il cerotto. Sto cercando di smettere!!!"

Leggi le barzellette a tema: politica
Bruno Rossi era un uomo pio, ma veramente pio, che viveva sulle rive del fiume PO. La sua bontà infinita con tutti i suoi simili un giorno lo portò ad avere un incontro celestiale: fu avvicinato dall`arcangelo Gabriele che si rivolse a lui: "Caro Bruno Rossi, la tua infinita bontà, che sfiora la santità è stata apprezzata da tutto il paradiso intero. Per premiarti abbiamo deciso di concederti l`incolumità da tutte le disgrazie, per cui la tua morte sarà naturale e non per incidente. Io personalmente veglierò su di te adoprandomi per il tuo bene e la tua salvezza." Pochi giorni dopo il Po inizia a straripare, e tutti fuggono via dalle loro case. Tutti meno Bruno Rossi. L`acqua sale fino alla porta e Bruno Rossi sale al primo piano. Dopo pochi minuti arriva un gommone dei soccorsi: "Venga con noi, è pericoloso...si salvi!!!" "Non vi preoccupate per me" fu la risposta dell`uomo, "so badare a me stesso...andate via per favore..." I soccorsi obbedirono. L`acqua salì al bordo del tetto, e l`uomo salì più in alto. Arriva un secondo gommone dei soccorsi: "La prego, salga con noi, è pericoloso..." "No, lasciatemi stare, voi non sapete, è troppo complicato da spiegare, ma io so badare a me stesso..." Il gommone se ne andò. L`acqua salì fino alla cuspide del tetto e Bruno Rossi si abbarbicò al camino. Un elicottero della protezione civile cercò inutilmente di farlo salire a bordo ma fu scacciato dall`uomo. Ancora un metro di piena e il tetto fu sommerso. Bruno Rossi morì. La sua bontà lo porta in paradiso dove incontra San Pietro: "San Pietro, ho bisogno di parlare con quel bugiardo dell`arcangelo Gabriele." "Bugiardo Gabriele? Ma non scherziamo! Comunque vado ad avvertirlo." Pietro va nella stanza dell`arcangelo: "Gabriele, c`è un tizio di là che dice che sei un bugiardo." "Io un bugiardo? Non ho mai detto una bugia in vita mia... Ma come si chiama?" "Bruno Rossi, arcangelo. Lo conosci?" "Bruno Rossi? Ne conosco uno solo, ma non dovrebbe essere morto, per salvarlo gli ho mandato due gommoni ed un elicottero..."

Leggi le barzellette a tema: preti. suore e co.
Un ragazzo, non troppo sveglio, alle prime esperienze amorose ha l`impressione di non riuscire a soddisfare del tutto le sue partners. Per farsi consigliare, si rivolge al cugino di qualche anno più anziano e noto amatore della zona. Il cugino gli dice che, per far godere veramente una ragazza, non si deve limitare all`atto sessuale puro ma deve prima eccitare la partner con carezze, baci e leccate. Infine, gli dice che se vuole proprio farla impazzire, deve leccare bene lì... dove fa la pipi. Dopo qualche tempo, non convinto, parlando con un amico, gli confida che al momento gli sembrava di aver capito tutto ma poi, gli è venuto un dubbio: "Devo leccare solo il Water o anche le mattonelle intorno?"

Leggi le barzellette a tema: sporche e sporchissime
Tre messicani stanno facendo la siesta. Il primo, per rompere la monotonia: "Amigos, conosco un nuevo giocos. Occorrono una mazzas, le palles e un bucos. Io metto la mazzas!". Il secondo: "Io metto le palles!". Il terzo: "Io non giocos!!".

Leggi le barzellette a tema: sport
All'ultimo momento a Berlusconi viene chiesto di tenere il discorso d'apertura dei giochi olimpici e si prepara per l'appuntamento: "Oooooohhhh.. Ooooooohhh.. Ooooooooohhhh.. Oooooooooohhh. Ooooooohhh" Il suo assistente: "Presidente, quelli sono i cerchi olimpici, non deve leggerli!".

Leggi le barzellette a tema: su Berlusconi
Un tizio allucinato incontra Totti in una discoteca. - Aò, che c'hai à coca ? - No, a casa mia cuscina mi madre!

Leggi le barzellette a tema: su Totti
Due escursionisti arrivano in un paesino sperduto sulle Alpi e scorgono un contadino con un toro che sta sonnecchiando sotto un albero. Si avvicinano e uno chiede: "Scusi, cortesemente, saprebbe dirci l'ora?". Il contadino allunga una mano, prende le palle del toro, le solleva e le soppesa e poi risponde: "Sono le 15,45". Uno dei due giovani perplesso domanda: "Mi scusi, sono curioso... ma come fa a sapere l'ora soppesando le palle del toro?". "Beh... se non sollevo le palle... non posso vedere l'orologio del campanile a fondo valle..."

Leggi le barzellette a tema: varie
smile violinista

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.