La Pecora Sclera Ogni gregge ha il suo leader

La Pecora Sclera

Battute divertenti, immagini assurde, siti demenziali, barzellette e altre ovinità

Le cazzate di oggi

mercoledì, 12 dicembre 2018
Conoscevo una ragazza che aveva un corpo stupendo ma un viso orripilante. Lavorava come indossatrice di passamontagna.
Olimpo: squilla il telefono: "Pronto? C'e' Nettuno?". "No, tono utiti tutti".
Legge di Murphy sul big bang: all'inizio era il nulla. Poi qualcosa ando' storto.

La barzelletta del giorno:
Milano Malpensa

All'aeroporto di Milano Malpensa, in una lunga fila di check-in di un volo Milano - New York, durante l'attesa, un passeggero nota una persona, con uniforme da pilota e con il tipico bastone bianco usato dai non-vedenti, che entra nella cabina di pilotaggio. Piuttosto stupito, il passeggero si guarda intorno, quando vede un altro pilota, apparentemente cieco, salire a bordo.Preoccupato, si dirige verso un’hostess della compagnia aerea e domanda: Scusi signorina, ma chi sono quei due ciechi vestiti da piloti? L’hostess lo tranquillizza assicurandogli che, seppure ciechi, si tratta dei due più grandi piloti italiani che esistono, e che con le moderne tecnologie a disposizione, anche un cieco può pilotare un aereo. La notizia si sparge rapidamente tra gli altri passeggeri, i quali, preoccupatissimi, si imbarcano. L'aereo si allinea e comincia la lunga corsa per il decollo, ma dopo svariati chilometri l'aereo non si alza e continua ad accelerare. La pista sta quasi terminando ed i passeggeri, in preda al panico, cominciano a gridare sempre più forte, quando, ad un metro dalla fine della pista, il velivolo finalmente si alza da terra. I passeggeri tirano un sospiro di sollievo e, nella cabina di pilotaggio,il pilota commenta con il copilota: "Il giorno che non strillano so' cazzi..."
Altre barzellette di genere "humor nero"

Per accrescere la tua cultura:
La parola quotidiana

CATARIFRANGENTE

sputo fosforescente
Altre definizioni dal vaccabolario

Per fare bella figura con gli amici incolti:
La citazione del giorno

«Andavo di fantasia, e di ricordi, è quello che ti rimane da fare, alle volte, per salvarti, non c'è più nient'altro. Un trucco da poveri, ma funziona sempre.»

Alessandro Baricco (scrittore)
Altri aforismi di Alessandro Baricco

Pensavi che Internet fosse noiosa:
Il sito assurdo di oggi

Cosa cresce nel pascolo?

Il pascolo de La Pecora Sclera è pieno di buona erba (da brucare... che pensavate?). Di prati ce ne sono tanti, a cominciare dalle immagini divertenti di ogni genere: dallo humor nero alle pubblicità demenziali, passando per le cartoline più orrende, senza tralasciare alcune immagini piccanti (ma non troppo, altrimenti poi mi dicono che il sito è VM).

Ovviamente poi c'è il pratone delle barzellette pulite e delle barzellette sporche e il praticello delle freddure assortite (colmi, differenze, ecc.), perché a volte "poche parole ma buone" vale ancora.

Non contento mi sono messo a cercare i siti più assurdi in Internet. C'è n'è de ogni: religioni folli, deviati del sesso, pseudoscienza e fantascienza e parecchia robaccia ancora.

In astinenza da originalità, mi sono inventato pure il vaccabolario, parodia del libro meno utilizzato dagli studenti italiani, e l'ho riempito con decine di definizioni demenziali.

Se poi questo non vi basta... vabbè, esplorate il resto de La Pecora Sclera che di umorismo ne abbiamo parecchio!

Gli amici della Pecora

Gli amici de La Pecora Sclera non finiscono qui. Hai un sito divertente e vuoi scambiare un link con La Pecora Sclera? Contattaci!

L'immagine del giorno

questione di carrozzerie

questione di carrozzerie

La pecora di oggi

12-12-pecore-nere.jpg

Non è finita qui!

La conoscenza della lingua dell'italiano medio è sempre fonte di grasse risate: L'italiano è un optional
Le leggi di Murphy in tutto il loro umorismo pessimista: Leggi di Murphy
Certe immagini sono particolarmente adatte ad essere inviate via Whatsapp: Immagini per Whatsapp
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.