La Pecora Sclera Ogni gregge ha il suo leader

Barzellette e battute: sporche e sporchissime

Anche le pecore, nel loro pascolo, ridono rotolandosi nell'erba

Pausa pranzo dalla moglie
Un Direttore Generale di banca era preoccupato per un suo giovane collaboratore che, dopo un periodo di lavoro insieme, senza mai neanche essersi fermato per la pausa pranzo, comincia ad assentarsi a mezzogiorno. Il Direttore Generale chiama quindi il detective privato della banca e gli dice: "Segua il Sig. Bianchi per una settimana intera, non vorrei che sia coinvolto in qualcosa di male o sporco". Il detective fa il suo lavoro, torna e rapporta: "Bianchi esce normalmente a mezzogiorno, prende la sua macchina, va a pranzo a casa sua, fa l'amore con sua moglie, fuma uno dei suoi eccellenti sigari e torna a lavorare. Risponde il Direttore: "Oh, meno male che non c'è niente di losco in tutto questo! Il detective quindi domanda: "Posso darLe del tu, Signore?". Sorpreso il Direttore risponde: "Sì, come no". Ed il detective: "Ti ripeto: Bianchi esce normalmente a mezzogiorno, prende la tua macchina, va a pranzo a casa tua, fa l'amore con tua moglie, fuma uno dei tuoi eccellenti sigari e torna a lavorare!"
Segnalata da: Krapfen

Ammiccando
Un disoccupato munito di impeccabili referenze fece domanda per un posto di lavoro in un'impresa di riguardo. Purtroppo aveva solo un piccolo handicap: un occhio che ammiccava continuamente. Il vicepresidente allora disse: "La assumeremmo volentieri, ma quel suo continuo ammiccare e' troppo sconcertante". Allora il tizio disse che sarebbero bastate due aspirine per farlo smettere. Ed il dirigente rispose: "Va bene, mi faccia vedere". Il tizio allora inizio' a frugare nelle tasche del vestito e tiro' fuori nove scatole di preservativi prima di trovare le aspirine. Le prese e l'occhio smise di ammiccare. "Benissimo - disse il vicepresidente - ma noi non siamo qui per assumere donnaioli!". Il candidato rispose: "Ma lei ha frainteso tutto. Ha mai provato a chiedere un'aspirina in farmacia ammiccando tutto il tempo!?!"
Segnalata da: Krapfen

La funicella
Una bella ragazza sta prendendo il sole su un terrazzo al 3° piano di un palazzo in periferia. Visto il terribile caldo, progressivamente si spoglia fino a rimanere nuda. Passa un po' di tempo e la ragazza vede scendere sul terrazzo una funicella con un biglietto attaccato. Spinta dalla curiosità si alza e lo legge. "Sono l'inquilino del piano di sopra. Da un po' la osservo e la trovo estremamente eccitante, al punto che mi è venuta voglia di fare l'amore con Lei. "Se la risposta è : -SI- tiri 1 volta questa funicella; -se è -NO- tiri questa funicella 36 volte, ....le ultime 5 più velocemente".
Segnalata da: Krapfen

Piscina?
Il marito telefona a casa dall'ufficio.Risponde una bambina. "Ciao sono papà, è lì la mamma?" "No, è di sopra in camera con lo zio Franco" "Ah... ma tu non hai uno zio Franco..." "Sì che ce l'ho, è di sopra in camera con la mamma" "Ah, okay. Ascolta cosa devi fare: vai di sopra e di' che hai visto la macchina del papà che è tornato prima dal lavoro" "Va bene" (...un paio di minuti dopo....) "Ho fatto quello che mi hai detto, papà" "E cos'è successo?" "La mamma è saltata fuori dal letto nuda e correva in giro urlando. Poi è inciampata nel tappeto, è caduta dalle scale e credo che sia morta" "Oddio! E dove è lo zio Franco?" "Anche lui è saltato fuori dal letto nudo e urlando. Poi ha aperto la finestra sul giardino ed è saltato di sotto nella piscina, ma si è dimenticato che l'avevi fatta svuotare ed è morto anche lui" "Piscina.... ?????!!!!!! ......... Cazzo ho sbagliato numero!"
Segnalata da: Krapfen

Gniiiik gniiik, ahhh, ahhh
Un bambino viene svegliato da strani rumori: gniiik, gniik, ah, ah. Piano piano si avvia lungo il corridoio fino alla camera dei genitori e sbirciando dalla porta socchiusa vede la mamma sotto ed il papa' sopra. Spalanca la porta e urla: "Che cosa state facendo!!!". Dopo un attacco cardiaco il papa' risponde: "Ti stiamo facendo un fratellino!". Ed il bambino: "Io non lo voglio un fratellino!". Chiude la porta sbattendola: SLAM! Dopo una settimana stessa scena: gniiik, gniik, ah, ah. Sbirciando dalla porta socchiusa il bambino vede questa volta il papa' sotto e la mamma sopra. Spalanca la porta e urla: "Che cosa state facendo!!!". Colpo apoplettico, e quindi la mamma risponde: "Ti stiamo facendo una sorellina!". E il bambino: "Io non la voglio una sorellina!". Chiude la porta sbattendola: SLAM! Passa circa un mese e la situazione si ripresenta: gniiik, gniik, ah, ah... Il bambino in punta di piedi percorre il corridoio fino alla camera dei genitori, e sbirciando dalla porta socchiusa vede la mamma a quattro zampe, e il papa' dietro. Spalanca la porta e urla: "E NON VOGLIO NEANCHE IL CAGNOLINO!!!". SLAM!
Segnalata da: Krapfen

Mixed emotions
Marito e moglie sono seduti davanti alla TV guardando un programma di psicologia che spiega il fenomeno delle "mixed emotions". Il marito si volta e le dice: "Amore, sono certo che non troverai mai qualcosa da dirmi che possa farmi insieme felice e triste". Lei risponde: "Di tutti i tuoi amici, tu sei quello che ce l'ha piu' grosso".
Segnalata da: Krapfen

Scommessa vinta
Una piccola vecchia signora un giorno ando' alla Banca del Canada portando con se' una borsa piena di denaro. Insistette che doveva parlare con il presidente della banca per aprire un conto perche': "E' un sacco di denaro!". Dopo un po' di ripensamenti, gli impiegati la portarono nell'ufficio del presidente (il cliente ha sempre ragione!). Il presidente della banca le chiese quindi quanto voleva versare e lei disse "165.000 dollari" e butto' la borsa sulla sua scrivania. Il presidente fu,chiaramente, curioso di sapere come aveva fatto ad ottenere tutto quel contante, così glielo chiese: "Signora,sono sorpreso di vedere che Lei si porta appresso tutto questo contante. Come ha fatto ad ottenerlo?". La vecchia signora rispose: "Ho fatto delle scommesse". Il presidente le chiese ancora: "Scommesse? Che tipo di scommesse?" La vecchia signora rispose: "Per esempio, scommetto 25.000 dollari che le sue palle sono quadrate". "Ha!" rise il presidente "E' una scommessa stupida. Lei non potra' mai vincere una scommessa di questo genere!" La vecchia signora lo sfido': "Allora, accetta la mia scommessa?" "Certo" disse il presidente "Scommetto 25.000 dollari che le mie palle NON sono quadrate!" Allora la vecchia signora disse: "Dato che si tratta di un mucchio di denaro, posso portare con me il mio avvocato domattina alle 10 come testimone?" "Certo!" disse il fiducioso presidente Quella notte, il presidente era veramente nervoso a causa della scommessa e passo' un sacco di tempo davanti allo specchio a controllare le sue palle, girandosi a destra e a sinistra continuamente. Le controllo' con attenzione finche' non fu sicuro che non era assolutamente possibile che le sue palle fossero quadrate e che avrebbe vinto la scommessa. Il mattino dopo alle 10 precise, la vecchia signora fece la sua comparsa con il suo avvocato nell'ufficio del presidente. Presento' l'avvocato al presidente e ripete' la scommessa: "25.000 dollari che le palle del presidente sono quadrate!" Il presidente accetto' di nuovo la scommessa e la vecchia signora gli chiese di abbassare i pantaloni, cosi' tutti avrebbero potuto vedere. Il presidente accetto'. La vecchia signora scruto' attentamente le palle e poi gli chiese se poteva toccarle. "Va bene, in fondo 25.000 dollari sono un sacco di soldi, quindi credo che Lei debba essere assolutamente sicura." In quel momento, egli noto' che l'avvocato stava silenziosamente sbattendo la testa contro il muro. Il presidente chiese alla signora: "Che diavolo ha il suo avvocato?" Ella disse: "Niente, a parte il fatto che ho scommesso con lui 100.000 dollari che alle 10 di stamattina avrei avuto nelle mie mani le palle del Presidente della Banca del Canada

Tutto fa brodo
Tre anziane prostitute si trovano a discutere, davanti al fuoco di un pneumatico incendiato, in una fredda serata invernale. La prima dice:"ma lo sapete che io mi sono ridotta ad avere rapporti orali solo per 10 euro"; la seconda ribatte:"io allora che li faccio per solo 5 euro".La terza, lapidaria, dice:"si... e allora io che li faccio per mandar giù qualcosa di caldo".
Segnalata da: mister stupid

Spara al pene
John Wayne entra nel saloon del villaggio, si slaccia i calzoni e sbatte il pene sul bancone. "Dammi un coltello, Joe". Il fido barista Joe esegue l'ordine, e John con il coltello si taglia il pene, lo lancia in aria e con mira infallibile lo colpisce piu' volte, fino a quando non cade per terra bucherellato dalle pallottole della sua colt. "Perche' lo hai fatto, John? ". "Era da quando sono nato che mi stava sui coglioni, Joe".

Tatuaggi
Un ragazzo decide di farsi tatuare sul pene il nome della sua ragazza, WENDY...Quando il pene è rilassato la scritta si riduce a WY e quando è in erezione la scritta diventa WENDY.I 2 decidono di andare in vacanza in Jamaica. Tra una spiaggia e l'altra,il ragazzo sente il bisogno di andare in bagno. Entra e accanto a lui ...c'è un nero. Per curiosità il ragazzo scorge il pene del nero e vede la scritta WY identica alla sua... infatti gli chiede: "anche tu hai una ragazza di nome WENDY?". Il nero fa cenno di no e chiede il perchè di questa domanda, il ragazzo gli risponde: "Io ho il tuo stesso tatuaggio sul pene e quando è rilassato si legge WY". Il nero risponde: "No, sul mio pene in erezione si puo leggere "Welcome to jamaica thanks for your visit and have a nice daY"!
Segnalata da: momi

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.