La Pecora Sclera Ogni gregge ha il suo leader

Barzellette e battute: tutte

Anche le pecore, nel loro pascolo, ridono rotolandosi nell'erba

Rivelazioni
Per la prima volta un uomo, Antonio, risorge da sua morte. Il fatto suscita tanto scalpore che l'uomo viene portato al cospetto del Papa che gli dice: "Che gioia. Io sono il primo Papa ad avere la fortuna di conoscere, dalle parole di un testimone oculare, quanto sia bello l'alto dei cieli...". Antonio lo interrompe: "Dai, piantala, che' tanto lassu' non c'e' niente!". Il Papa e' sbalordito: "Come niente?". E Antonio: "Non c'e' niente, e se non vuoi che lo vada a dire in giro, e' meglio che mi dai 100 miliardi". Dopo qualche giorno Antonio e' ricevuto da Yeltsin che gli dice: "E cosi' hai detto al Papa che il Paradiso non esiste? Bene! Avrei voluto vedere la sua faccia...". E Antonio: "La stessa che farai tu quando ti diro' che al Papa ho mentito. E sai cosa accadra' quando i russi sapranno che il Paradiso esiste? Quindi se vuoi che stia zitto dammi 1000 miliardi di rubli". Alcuni giorni dopo Antonio e' in visita dal Presidente USA che lo riceve e gli dice: "Cosi' hai ricattato il Papa e i russi, eh? Ma non sperare di fare altrettanto con noi americani. Qui ciascuno e' libero di credere se Dio esiste oppure no...". E Antonio: "C'e', ed e' nero!!".

Sventolare
Una donna non riesce a raggiungere l`orgasmo quando fa l`amore col marito milanese. Un giorno gli dice: "Caro, stanotte ho fatto un sogno incredibile. Stavamo facendo l`amore e, sopra di noi - sopra l`armadio, c`era un nero con un ventaglio che sventolava e ciò mi ha fatto godere tanto". I due decidono di attuare il sogno così escono e, ad un semaforo, trovano un omaccione di colore e gli offrono 100 Euro se accetta di sventolare un ventaglio dall`armadio mentre loro fanno l`amore. Il tipo accetta e i tre corrono in camera da letto. I due coniugi iniziano quindi a fare l`amore e l`africano sventola il ventaglio da sopra l`armadio. Purtroppo nessun risultato. La moglie, allora, dice al marito: "Forse bisogna invertire le parti... Tu vai sull`armadio e lui viene qui". Il marito, sebbene perplesso, accetta. Il nero entra nel letto e lui sale sull`armadio. Poco dopo la donna urla di piacere e raggiunge l`orgasmo. Quando i due hanno finito, il marito scende dall`armadio e, rivolto verso il ragazzo, gli dice: "Uè... pirla, te vist` come se fa a sventulà ?!!?
Segnalata da: Harry Fotter

Trucchi da cane
Un tale si reca ad un safari e si porta dietro il cane, un pregiato e furbo cane da caccia. Il cane però dopo un po` si perde e inizia a vagare preoccupato per la foresta. Ad un tratto vede che una pantera si sta avvicinando minacciosa. "Azzo, adesso sono nei guai... devo pensare qualcosa". Nota li` vicino alcune ossa di un animale morto, si mette a mordicchiarle e quando la pantera è vicina dice ad alta voce: "Ah, che buona pantera che mi sono divorato!" La pantera frena bruscamente e si dà a gambe levate, pensando: "Che cane indemoniato! Per poco non divora anche me!" Una scimmia, che aveva osservato per caso il fatto da un albero, scende, rincorre la pantera e una volta raggiunta le racconta l`accaduto. Allora la pantera incazzatissima dice: "Cane, adesso me la paghi! Ora vedrai chi spaventa chi!" Poi si rivolge alla scimmia e le fa: "Seguimi, che adesso andiamo a fargli vedere chi comanda qui" e partono in quarta in direzione del cane. Questo si accorge che la pantera si riavvicina accompagnata dalla scimmia e pensa: "Maledetta scimmia! E adesso che faccio? Accidenti, devo pensare rapidamente qualcosa". Invece di scappare, il cane di siede dando le spalle alla pantera come se non l`avesse vista e quando questa è sufficientemente vicina e pronta ad attaccarlo, dice ad alta voce: "Brutta scimmia! E` più di mezz`ora che l`ho mandata a cercarmi un`altra pantera e ancora non arriva!!"
Segnalata da: Danye

Vorrei dei biscotti
Un pappagallo entra in un bar e chiede: "Vorrei dei biscotti!". Il barman risponde: "Non ho biscotti...". Il giorno dopo il pappagallo torna e chiede di nuovo: "Ha dei biscotti?". Il barman un po' scocciato, risponde ancora: "No, non vendo biscotti!". Il pappagallo se ne va e torna il giorno dopo con la stessa richiesta e la stessa risposta sempre piu' adirata del barman. Dopo una settimana di questa storia il barman strilla al pappagallo: "Non ho biscotti e se me lo richiedi un'altra volta ti inchiodo le ali al muro". Il giorno dopo il pappagallo ritorna e chiede: "Ce l'hai dei chiodi?". "Ma che domande, non ce li ho dei chiodi!". E il pappagallo: "E allora dammi dei biscotti!"
Segnalata da: Piskuigirl

Cane a pedali
Due ragazzini stanno giocando per strada con una piccola carriola attaccata alla schiena di un cane. Un signore che passa di li' li sgrida: "Ma che state facendo? Siete crudeli ad attaccare un carretto al vostro cane". Il signore si avvicina e nota una corda attaccata ai testicoli del cane da un lato e in mano ai ragazzini dall'altro e sbotta adirato: "Piccoli delinquenti! Siete pazzi! E' da depravati attaccare una corda ai testicoli del cane !". I due si guardano in faccia e uno chiede all'altro: "Che cosa sono i testicoli?". E l'altro: "Credo che alluda al pedale dell'acceleratore..."
Segnalata da: Piskuigirl

Parto magico
Sala d'attesa di fianco alla sala parto. Un'infermiera entra con in braccio alcuni coniglietti. Si guarda attorno, poi vede un uomo che sta facendo un solitario con le carte e gli si avvicina chiedendogli: "Siete voi il prestigiatore?"
Segnalata da: Piskuigirl

Capre e bobine
Due capre affamate vagano nel deserto, ad un tratto scorgono la bobina di un film in mezzo alla sabbia. La prima capra urla: "Guarda! Finalmente qualche cosa da mangiare!" e si divora tutta la pellicola in pochi secondi. L'altra capra guarda stupita la compagna ed esclama: "Allora, com'e'? ". E la prima: "Mah, ti dirò ... era meglio il libro".

Fede nelle stalle
Un giornalista italiano (Emilio Fede), uno indu' ed uno mussulmano per un guasto all'auto si fermano in una fattoria dove chiedono aiuto. Il contadino pero' non ha il telefono e puo' solo dare ospitalita' per la notte, ma aggiunge: "Il problema e' che ho solo due letti. Se uno di voi puo' accomodarsi nella stalla, potremmo starci tutti". A quel punto l'indu' interviene: "Non ci sono problemi, datemi una coperta e io dormiro' nella stalla". Cosi' si organizzano. Dopo un po' pero' si sente bussare alla porta. E' l'indu' con la coperta in spalla: "Scusate, ma nella stalla c'e' una mucca e la mia religione mi impedisce di dormire insieme ad essa e quindi...". Allora il mussulmano dice: "Vi cedo volentieri il mio letto. Datemi la coperta e nella stalla dormiro' io". Tornano tutti nei rispettivi letti, quando, dopo un po', si risente bussare alla porta. E' ovviamente il mussulmano, con la sua copertina in spalla: "Scusate, non sapevo, ma nella stalla c'e' anche un maiale, e, capirete, la mia religione...". "Insomma, basta - sbotta Emilio Fede - vado io nella stalla, e cosi' si potra' dormire in pace!". L'indu' ed il mussulmano si accomodano nei letti, Fede nella stalla e tutti sembrano felici. Dopo qualche minuto, pero', si sente di nuovo bussare alla porta. E' il MAIALE ...

Rapporti con il cane
Un uomo decide di passare un bel pomeriggio con la segretaria. La porta fuori a pranzo e poi a casa di lei. Dopo tre ore di sesso scatenato l'uomo si reca in bagno e nota con orrore che la sua segretaria le ha lasciato un vistoso succhiotto sul collo. Disperato pensa come potersi giustificare con la moglie. Arriva a casa e gli si fa incontro il cane per fargli le feste. L'uomo allora coglie la palla al balzo e finge di lottare con il cane stesso. Dopo un po' si alza e dice alla moglie: "Guarda, cara, cosa mi ha fatto il cane al collo" mostrandogli il succhiotto. E lei, aprendosi la camicetta: "Cavolo, guarda cosa mi ha fatto alle tette !!!"
Segnalata da: Piskuigirl

Animali finti...
Un falco in volo vede un topolino in mezzo ad un prato, si precipita verso la preda, a due metri del bersaglio dice : "Già letto!" e risale

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.