La Pecora Sclera Ogni gregge ha il suo leader

Barzellette e battute: animali

Anche le pecore, nel loro pascolo, ridono rotolandosi nell'erba

Trucchi da cane
Un tale si reca ad un safari e si porta dietro il cane, un pregiato e furbo cane da caccia. Il cane però dopo un po` si perde e inizia a vagare preoccupato per la foresta. Ad un tratto vede che una pantera si sta avvicinando minacciosa. "Azzo, adesso sono nei guai... devo pensare qualcosa". Nota li` vicino alcune ossa di un animale morto, si mette a mordicchiarle e quando la pantera è vicina dice ad alta voce: "Ah, che buona pantera che mi sono divorato!" La pantera frena bruscamente e si dà a gambe levate, pensando: "Che cane indemoniato! Per poco non divora anche me!" Una scimmia, che aveva osservato per caso il fatto da un albero, scende, rincorre la pantera e una volta raggiunta le racconta l`accaduto. Allora la pantera incazzatissima dice: "Cane, adesso me la paghi! Ora vedrai chi spaventa chi!" Poi si rivolge alla scimmia e le fa: "Seguimi, che adesso andiamo a fargli vedere chi comanda qui" e partono in quarta in direzione del cane. Questo si accorge che la pantera si riavvicina accompagnata dalla scimmia e pensa: "Maledetta scimmia! E adesso che faccio? Accidenti, devo pensare rapidamente qualcosa". Invece di scappare, il cane di siede dando le spalle alla pantera come se non l`avesse vista e quando questa è sufficientemente vicina e pronta ad attaccarlo, dice ad alta voce: "Brutta scimmia! E` più di mezz`ora che l`ho mandata a cercarmi un`altra pantera e ancora non arriva!!"
Segnalata da: Danye

Vorrei dei biscotti
Un pappagallo entra in un bar e chiede: "Vorrei dei biscotti!". Il barman risponde: "Non ho biscotti...". Il giorno dopo il pappagallo torna e chiede di nuovo: "Ha dei biscotti?". Il barman un po' scocciato, risponde ancora: "No, non vendo biscotti!". Il pappagallo se ne va e torna il giorno dopo con la stessa richiesta e la stessa risposta sempre piu' adirata del barman. Dopo una settimana di questa storia il barman strilla al pappagallo: "Non ho biscotti e se me lo richiedi un'altra volta ti inchiodo le ali al muro". Il giorno dopo il pappagallo ritorna e chiede: "Ce l'hai dei chiodi?". "Ma che domande, non ce li ho dei chiodi!". E il pappagallo: "E allora dammi dei biscotti!"
Segnalata da: Piskuigirl

Cane a pedali
Due ragazzini stanno giocando per strada con una piccola carriola attaccata alla schiena di un cane. Un signore che passa di li' li sgrida: "Ma che state facendo? Siete crudeli ad attaccare un carretto al vostro cane". Il signore si avvicina e nota una corda attaccata ai testicoli del cane da un lato e in mano ai ragazzini dall'altro e sbotta adirato: "Piccoli delinquenti! Siete pazzi! E' da depravati attaccare una corda ai testicoli del cane !". I due si guardano in faccia e uno chiede all'altro: "Che cosa sono i testicoli?". E l'altro: "Credo che alluda al pedale dell'acceleratore..."
Segnalata da: Piskuigirl

Parto magico
Sala d'attesa di fianco alla sala parto. Un'infermiera entra con in braccio alcuni coniglietti. Si guarda attorno, poi vede un uomo che sta facendo un solitario con le carte e gli si avvicina chiedendogli: "Siete voi il prestigiatore?"
Segnalata da: Piskuigirl

Capre e bobine
Due capre affamate vagano nel deserto, ad un tratto scorgono la bobina di un film in mezzo alla sabbia. La prima capra urla: "Guarda! Finalmente qualche cosa da mangiare!" e si divora tutta la pellicola in pochi secondi. L'altra capra guarda stupita la compagna ed esclama: "Allora, com'e'? ". E la prima: "Mah, ti dirò ... era meglio il libro".

Fede nelle stalle
Un giornalista italiano (Emilio Fede), uno indu' ed uno mussulmano per un guasto all'auto si fermano in una fattoria dove chiedono aiuto. Il contadino pero' non ha il telefono e puo' solo dare ospitalita' per la notte, ma aggiunge: "Il problema e' che ho solo due letti. Se uno di voi puo' accomodarsi nella stalla, potremmo starci tutti". A quel punto l'indu' interviene: "Non ci sono problemi, datemi una coperta e io dormiro' nella stalla". Cosi' si organizzano. Dopo un po' pero' si sente bussare alla porta. E' l'indu' con la coperta in spalla: "Scusate, ma nella stalla c'e' una mucca e la mia religione mi impedisce di dormire insieme ad essa e quindi...". Allora il mussulmano dice: "Vi cedo volentieri il mio letto. Datemi la coperta e nella stalla dormiro' io". Tornano tutti nei rispettivi letti, quando, dopo un po', si risente bussare alla porta. E' ovviamente il mussulmano, con la sua copertina in spalla: "Scusate, non sapevo, ma nella stalla c'e' anche un maiale, e, capirete, la mia religione...". "Insomma, basta - sbotta Emilio Fede - vado io nella stalla, e cosi' si potra' dormire in pace!". L'indu' ed il mussulmano si accomodano nei letti, Fede nella stalla e tutti sembrano felici. Dopo qualche minuto, pero', si sente di nuovo bussare alla porta. E' il MAIALE ...

Rapporti con il cane
Un uomo decide di passare un bel pomeriggio con la segretaria. La porta fuori a pranzo e poi a casa di lei. Dopo tre ore di sesso scatenato l'uomo si reca in bagno e nota con orrore che la sua segretaria le ha lasciato un vistoso succhiotto sul collo. Disperato pensa come potersi giustificare con la moglie. Arriva a casa e gli si fa incontro il cane per fargli le feste. L'uomo allora coglie la palla al balzo e finge di lottare con il cane stesso. Dopo un po' si alza e dice alla moglie: "Guarda, cara, cosa mi ha fatto il cane al collo" mostrandogli il succhiotto. E lei, aprendosi la camicetta: "Cavolo, guarda cosa mi ha fatto alle tette !!!"
Segnalata da: Piskuigirl

Animali finti...
Un falco in volo vede un topolino in mezzo ad un prato, si precipita verso la preda, a due metri del bersaglio dice : "Già letto!" e risale

Formica coraggiosa
Un elefante passando sopra a un formicaio lo distrugge per cui le formiche infuriate gli saltano addosso, ma lui con un colpo di proboscide se le scrolla tutte di dosso tranne una che gli rimane sul collo. Le altre da sotto le gridano: "Strozzalo!".

Alligatore a spasso
Un poliziotto ferma un uomo che cammina per strada con un alligatore e gli ordina di portarlo immediatamente allo zoo. Il giorno seguente il poliziotto vede lo stesso uomo, sempre con l'alligatore. Il poliziotto si avvicina all'uomo e gli dice in tono molto arrabbiato: " Le ho detto ieri di portare il suo alligatore allo zoo!" L'uomo risponde:" Ieri l' ho fatto. Oggi lo porto al cinema."

Ufficio reclami
Un signore entra nella stazione di polizia, mette un topo morto sul bancone e si lamenta: " Qualcuno ha lanciato questo topo davanti alla mia finestra". " Va bene signore - dice il poliziotto, - se ritorna tra sei mesi e nessuno lo ha reclamato se lo può tenere lei."

Pecora nera
Un ingegnere, un fisico e un matematico fanno un viaggio in Irlanda. Sono in autobus quando, d'un tratto, su una collina li' vicina vedono una pecora *nera*. -Eccellente- dice l' ingegnere- questo dimostra che in Irlanda ci sono pecore nere. -Beh- dice il fisico- non ci allarghiamo: questo dimostra che in Irlanda c'e' *almeno una* pecora nera! -Ehi ehi ehi- dice il matematico- non vorrei polemizzare con voi, ma non siete rigorosi. Questo dimostra che in Irlanda c'e' almeno una pecora con *un lato* nero!!!

Meeeeee...
Parte un aereo per l'Africa che trasporta, tra l'altro, anche un gorilla. Per un guasto ai motori l'aereo precipita. Dopo pochi giorni vengono mandati i soccorsi. L'unico sopravvissuto del disastro è, stranamente, proprio il gorilla. Dopo aver svolto numerose indagini, dopo aver esaminato la scatola nera dell'aereo, non riescono a capire come questo sia potuto precipitare. Come ultima ipotesi pensano di chiederlo al gorilla. Chiamano un eminente zoologo e questo gli fa un po' a gesti e un po' a parole: - Ma cosa faceva il pilota? - (mimando il tipico gesto di una trombata) HU-HU! - E il secondo pilota? - HU-HU! - Anche lui! E l'equipaggio? - HU-HU-HU!! - E... i passeggeri? - HU-HU-HU-HU!!! - Dunque ricapitolando... il pilota stava scopando, l'equipaggio stava scopando ed i passeggeri pure... un momento!!! Ma allora chi pilotava l'aereo??? Il gorilla mimando una cloche in mano: - MEEEEEEEEEE...

Pollo nudo
Un barbone ruba un pollo per sfamarsi e va sulle rive del fiume a mangiarlo. Accende un fuocherello, tira il collo alla gallina e comincia a spennarla. All'improvviso arriva un vigile, il barbone butta subito il pollo nell'acqua, ma il vigile avendolo notato: - Cosa ha buttato nell'acqua? - Nell'acqua? Io? Niente, perché? - E allora cosa sono tutte queste penne? - Niente... c'era un pollo che si voleva fare un tuffo e m'ha detto se gli davo un'occhiata ai vestiti...

1000 Kg di nafta
Un pappagallo e’ solito fare scherzi telefonici. Un giorno ordina 1000 Kg di nafta e ovviamente fa addebitare la spese al padrone. Scoperto l’autore del costoso scherzo il padrone afferra il pappagallo, lo rinchiude in uno stanzino buio e lo inchioda per le ali al muro. Quando i suoi occhi si sono abituati al buio intravede dall’altra parte della stanza un crocefisso e gli chiede: “Tu chi sei? “. “Sono Gesu’ Cristo”. “E da quanto tempo sei qui?”. “Da quasi 2000 anni”. E il pappagallo: “Cavoli! Ma quanta nafta hai ordinato?”.

Bobo vroom gnam
Una coppia di anziani decide, per maggiore tranquillità, di comprarsi un cane. La moglie spedisce il marito a fare l’acquisto raccomandandosi di prenderne uno ferocissimo e gigantesco. L’uomo giunto dal venditore espone il problema e questo come risposta gli presenta una parvenza di cane: una bestiolina alta poco più di un palmo e lunga due. L’anziano signore esplode in una sonora risata, al che il venditore dice: – Stia a guardare, vede quel tavolo di marmo laggiù? BOBO! IL TAVOLO! Ed il cane, ad una velocità incredibile VOOOM GNAM distrugge completamente il tavolo divorandolo. L’uomo estasiato da tanta ferocia lo compra e lo porta a casa. La moglie vedendolo esclama arrabbiatissima: – E questo sarebbe il cane da guardia? E il marito: – Certo, ma tu non lo conosci, si chiama BOBO! E la moglie: – Eh si… BOBO IL *****! VOOOOM GNAM!

Pappagallo da bordello
Un giorno una donna decide di acquistare un pappagallo alle sue figlie. Entrata nel negozio di animali più vicino, vede un bellissimo pappagallo parlante ad un prezzo stracciato: 200 euro. Stupita si reca dal negoziante e chiede:" Mi scusi? Come mai un pappagallo così belo viene venduto ad un prezzo così basso?" ed il negoziante:"Beh, questo pappagallo proviene da un bordello quindi il suo linguaggio è piuttosto colorito..." e la donna:"Non è un problema! Con il tempo lo addestrerò a parlare correttamente. Lo compro". La donna arriva a casa con l'animale e lo mette nel salone. Il pappagallo dice:" Nuova casa, nuovo bordello!". Arrivano le due figlie nel salone e il pappagallo dice:"Due nuove puttanelle, due nuove puttanelle!!". La madre spiega alle figlie che il pappagallo proviene da un bordello e che usa un linguaggio un pò colorito. In quel momento arriva Roberto, il marito ed il pappagallo grida:"Nuovo bordello, nuove puttane, ma Roberto non cambia mai!!"

Attento! Dio ti guarda!
Notte fonda. Un ladro entra di soppiatto in una casa. Attraversa quatto quatto il salotto quando, improvvisamente sente una voce possente: - Attento! Dio ti guarda! Poi, silenzio. Il ladro impietrito comincia a sudar freddo. Ora però sembra che sia tutto tranquillo. Il ladro ricomincia a muoversi quatto quatto. Ma, improvvisamente, ecco di nuovo quella voce: - Attento! Dio ti guarda!!! Il ladro adesso suda copiosamente e si guarda intorno terrorizzato. In un angolo scuro vede però una gabbia. E nella gabbia un pappagallo. - Ahhh, bastardo! Ma allora eri tu a dire che Dio mi guarda!!! - Sì... - risponde il pappagallo con noncuranza. Il ladro, tira un sospiro di sollievo e ormai tranquillizzato gli chiede: - Come ti chiami bastardo d'un pennuto? - Fiorenzo... - Ma che nome del cavolo è Fiorenzo per un pappagallo?!? - sghignazza il ladro - Chi è l'idiota che ti chiamato così? - Lo stesso idiota che ha chiamato "Dio" il pitbull...

E' morto l'elefante
Allo zoo, il guardiano, piange: - Perché piange buonuomo?
- E` morto l`elefante!
- Gli era molto affezzionato?
- Affezionato un corno, sono io che devo scavargli la fossa!

SBAMMMM!!!
In un bosco un serpente e un coniglietto stanno correndo a perdifiato. Ad un certo punto SBAMMMM !!! si scontrano frontalmente dandosi una bella craniata.
Il serpente: "Scusami, sai, ma purtroppo sono cieco dalla nascita e non ti ho visto arrivare".
Il coniglietto: "Accidenti, anche io sono cieco, pensa che non so nemmeno che animale sono".
Il serpente: "Nemmeno io, siamo proprio sfigati, comunque mi e' venuta un'idea, proviamo a tastarci a vicenda, magari riusciamo a capire cosa siamo". Inizia il serpente: "Sentiamo... tutto peloso... la coda a pallina... i baffi... le orecchie lunghe... sei un coniglietto!".
E' il turno del coniglietto: "Adesso provo io ad esaminarti: Dunque... niente capelli... orecchie poco pronunciate... sei Nicki Lauda?".

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.