La Pecora Sclera Ogni gregge ha il suo leader

Barzellette e battute: in manicomio

Anche le pecore, nel loro pascolo, ridono rotolandosi nell'erba

Dentifricio a quattro zampe
Al manicomio. Un matto sta portando a passeggio un dentifricio legato ad una corda. Due guardie parlano fra loro: "Guarda, quello crede di portare a spasso un cagnolino" e cosi' dicendo uno di loro si china sullo spazzolino e dice: "Bello, Fuffi, come stai?". E il matto: "Ma non lo vede che e' un dentifricio?" e poco dopo rivolgendosi al dentifricio: "Hai visto, anche stavolta l'abbiamo fregato!".

Piscina vuota
Manicomio: il dottore mette alla prova tre dei suoi pazienti. li porta vicino ad una piscina vuota e dice loro: "adesso ragazzi uno alla volta mi fate un bel tuffo!"
Antonio, uno dei tre, prende a salire le scalette del trampolino arriva in cima guarda giu' e poi si butta... "questo era veramente pazzo" pensa tra se il dottore.
E' la volta di Franco: sale le scalette del trampolino guarda giu' una volta, una seconda, e infine si tuffa anche lui... "pazzo anche questo" commenta il dottore.
Per ultimo Pasquale... sale le scalette guarda giu' dal trampolino, riguarda, riguarda ancora e alla fine decide di non buttarsi. Scende dal trampolino e si avvicina al dottore, il quale gli chiede: "Bravo Pasquale, ma dimmi perche' non ti sei buttato?"
"Dottore, dottore mi mancava la cuffia mica sono scemo io!"

Non ci sento
Periodicamente, nel manicomio, una comissione di medici esaminava i malati per vedere se nel frattempo qualcuno è guarito.
Medico: "Piero, cosa succede se ti tagliamo un orecchio?"
Paziente: "Non sento più da qualla parte!"
Medico: "Giusto. e se ti tagliamo tutte due?"
Paziente: "Non vedo più!"
Medico: "Bravo! Vai nella tua cella."
Dopo un anno, le stesse domande, le stesse risposte. Dopo un altro anno, alle stesse risposte, il medico capo esplode: "ma come mai senza uno non senti e senza tutti due non vedi?"
Paziente: "Perchè caro medico, mi cade il capello e mi copre gli occhi!"

Capre e cani
Primo matto: "Hai visto che bel cane che ho?". Un amico del matto: "Ma non vedi che e' una capra, cretino!". "Ho detto che e' un cane!". "Ma non vedi che ha le corna!". "Ma saranno cazzi suoi, no!".

Volume e volumi
Un matto entra in una cabina telefonica di un albergo e compone un numero. Non appena ha iniziato a parlare, posa il ricevitore, prende un elenco del telefono, lo mette per terra e ci sale sopra con i piedi. Riprende a parlare, ma subito ripete la stessa scena, mettendo un secondo elenco sopra l'altro. Infine spazientito urla nella cornetta: "Nossignore, piu' alto di cosi' non posso parlare: ci sono solo due elenchi qui!"

Astuzia di sopravvivenza
Un aereo che trasporta una comitiva di matti vola da parecchie ore. All'improvviso un'esplosione distrugge il pavimento dell'aereo e tutti i passeggeri riescono a non precipitare nel vuoto aggrappandosi ai portabagagli del soffitto che ha resistito all'attentato. Il comandante pero' avverte che essendo troppo pesanti uno dei passeggeri si deve sacrificare buttandosi nel vuoto. Un bravo passeggero allora esclama: "Molto bene per il bene di tutti mi sacrifico io!". A queste parole tutti i matti si mettono ad applaudire.

Stupore
Tre matti vanno all'aeroporto. Vedono un aereo e il primo dice: "Accidenti, che aereo enorme! E chissa' a che velocita' arriva... secondo me fa i 200 all'ora".
Il secondo: "No, no, secondo me fara' i 400 all'ora!".
Interviene il terzo: "Ma siete matti? Fara' almeno 600 all'ora!".
Interviene nuovamente il primo: "Si', sta a vedere che vola!".

Gatto leggermente strano...
Dopo tanti anni passati rinchiuso al Santa Maria della Pietà, manicomio di Roma, un matto decide che è giunta l'ora di fuggire. Poichè di giorno è sempre controllato, decide di farlo di notte, passando per il tetto e da li' calandosi dalla grondaia. Infatti giunta l'ora tarda della sera, mentre tutti dormono, si alza e va sulla scala che da sul tetto, fatti pochi passi inciampa su una tegola che per l'urto cade al suolo, il rumore attira l'attenzione del guardiano notturno che fa: "Chi va là?". Il matto per non farsi scoprire risponde con un "miaoo, miaaaooo", il guardiano si rassicura, dopo un po' che il matto si è ripreso dallo spavento di essere stato scoperto, riprende a camminare, ma, ahimè dopo poco inciampa e fa cadere un'altra tegola, il guardiano prontamente urla: "Chi va là?". E il matto risponde: "Nun te preoccupà, so er gatto de prima!"
Segnalata da: Piskuigirl

mai correre dietro ad un matto!
Un matto, stanco del manicomio decide di fare di fuggire. Scalvalcato la recinzione, inizia a correre, un'infermiere di turno vedendolo inizia a corrergli appresso gridandogli: "Fermati..! hai capito fermati!" Ma il matto nulla, continua a correre e l'infermiere ancora dietro a dirgli: "fermati.. torna indietro!!" Allora il matto girandosi gli grida: "ma fermati te che non hai nessuno che ti corre appresso!!!"
Segnalata da: Birillo Samu livorno

Piscina in manicomio
Visita di un'autorità al nuovo manicomio, girando per i padiglioni si arriva in giardino dove una grossa piscina con trampolino la fa da padrone. In fila i pazzi ad uno alla volta salgono sul trampolino e poi giù: "Complimenti" esclama l'onorevole rivolgendosi al direttore e questi: "Vedrà, vedrà che spettacolo quando metteremo l'acqua".
Segnalata da: pg

i 100 cancelli
Due matti devono uscire da un manicomio e devono attraversare 100 cancelli. Iniziano ad attraversarli. Al decimo cancello uno chiede all' altro:"sei stanco?"e l'altro"no!".
Dopo 40 cancelli: "sei stanco?" "no!".
Dopo 60 cancelli: "sei stanco?" "no!".
Dopo 99 cancelli:"sei stanco?" "si!" "allora torniamo indietro!"
Segnalata da: Sofia Di Furia

Sul palmo della mano o sotto i piedi?
Ci sono tre matti che devono fare un esame per uscire dal manicomio. Entra il primo: "Dov`è il cuore, sul palmo della mano o sotto i piedi?"
"Sul palmo della mano!"
"Sbagliato! Il prossimo!"
"Dov`è il cuore, sul palmo della mano o sotto i piedi?"
"Sotto i piedi!"
"Sbagliato! Il prossimo!"
"Dov`è il cuore: sul palmo della mano o sotto i piedi?"
"Nel petto a sinistra!"
"Bravo, e il pancreas?"
"Vicino allo stomaco!"
"Bravo, hai superato l`esame!"
Quando esce gli altri gli chiedono: "Ma come hai fatto?".
E l`altro, toccandosi il gomito: "E` bastato usare il cervello!"

Gara di corsa
Gara di corsa nel manicomio. Uno dei concorrenti: "Mi conviene arrivare primo o terzo". Un altro concorrente: "Perché?".
"L'arbitro ha un cronometro che spacca il secondo!".

Fascio di luce
Due matti dopo svariati anni trascorsi in manicomio, e convinti di essere persone normali, una tarda serata di dicembre decidono di scappare dal quel posto pieno di matti e armati di una torcia si avviano verso una finestra, sprovvista di inferriate e vi salgono. Notano che per la loro libertà, devono saltare su un balcone contiguo distante dal loro circa quattro metri, che fare? Il più sano dei due ha un idea: "Io accendo la pila, tu sali sul fascio di luce che si formerà e così passi sul balcone accanto" Il secondo ci pensa un bel po' e poi con gli occhi spiritati dice: "L'idea è buona, ma chi mi dice che quando sono a metà tragitto tu non spenga la torcia?"
Segnalata da: Krapfen

Uomini con la gonna
Due matti possono finalmente uscire dal manicomio ma vengono chiamati dal direttore per le ultime istruzioni... "Prima che usciate devo darvi un ultimo suggerimento: gli esseri umani che sono fuori dal manicomio si dividono in uomini e donne. Gli uomini sono quelli coi pantaloni e le donne hanno la gonna. Capito?"
"Tutto ok! Abbiamo capito perfettamente"
I due matti escono per strada e vedono un prete con la tonaca... "Ehi... guarda... una donna! Vai che ce la facciamo! Io davanti e tu dietro!"
Si avvicinano e bloccano il prete, il primo lo prende da dietro ma il secondo inizia a urlare: "Mario! Fai piano che sei venuto fuori da davanti!"
Segnalata da: mauro

In trasferta per la finale
La squadra che ha vinto il torneo di calcio dei matti va in trasferta all'estero per la finale. Sull'aereo, pero', i matti sono piuttosto irrequieti: giocano, si buttano a destra e a sinistra, saltano. Ad un certo punto il pilota, che non ce la fa più a tenere l'aereo, chiama il responsabile della squadra e gli dice: "Senta, so che sono persone un po' particolari, ma io non so più come farli star tranquilli, non mi ascoltano. Potrebbe provare lei a convincerli a stare fermi, se no qui ci schiantiamo". "Non si preoccupi, ci penso io!" e se ne va. Dopo qualche minuto la situazione e' decisamente migliorata, il pilota richiama il tizio: "Senta, devo proprio farle i complimenti, li ha proprio convinti a stare tranquilli... ma come ha fatto?". "Oh, beh e' stato facile, ho detto: "Dai, ragazzi, che e' una bella giornata, tutti fuori a fare l'allenamento!".
Segnalata da: Dino

Spaventare gli elefanti
Un pazzo cammina per strada fermandosi ogni dieci passi per battere forte le mani e poi riprendere a camminare. Un signore, incuriosito, gli domanda come mai si comporta così. Il pazzo risponde: “Per spaventare gli elefanti!”
“Ma in città non ci sono elefanti!”
“Hai visto? Funziona!”
Segnalata da: Dino

Intorno alla fontana
Un matto scappa dal manicomio e comincia a correre veloce. Inseguito dagli infermieri, che lo voglio acciuffare, vede una fontanella e comincia a girargli intorno.... Giunge un infermiere vicino a lui e gli dice: "Ma che fai, non scappi?"
Il matto risponde: "Col cavolo che mi pigli ho 20 giri di vantaggio......."
Segnalata da: peppa pug

Saponette
Un paziente fugge dal manicomio completamente nudo e prima di uscire ruba una quantità di saponettine da hotel (quelle piccole piccole) che si mette sottobraccio. Gira un angolo e vede sopraggiungere un gruppo di suore. Pur nella sua pazzia, si trova in forte imbarazzo, così che si mette spalle al muro completamente immobile. Le suore, incuriosite, studiano il soggetto e una di loro giunge ad una conclusione: "ehi, deve essere un distributore automatico di saponette! Guarda, c`è una leva". Allora la suora tira la "leva" e prende una saponetta. La suora successiva tira la "leva" anche lei e prende una saponetta. Piano piano quasi tutte tirano questa "leva" e prendono una saponetta. Arriva la terzultima suora, che tirando la "leva" si sente la mano bagnata; si guarda il palmo e dice: "ehi, che macchina perfetta! Le saponette devono essere finite, e adesso dà il bagnoschiuma!!!"
Segnalata da: Tiziana

L'altro
Due pazzi conversano tranquilli raccontandosi i loro guai personali. Dice il primo: "Io sono qui per colpa di una donna. L'ho amata tanto da impazzire. Le ho dato amore, casa, soldi, tutto cio' che avevo. Alla fine per ringraziamento e' scappata con un altro. E tu, invece?".
"Io sono l'altro".
Segnalata da: Piskuigirl

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.