La Pecora Sclera Ogni gregge ha il suo leader

Barzellette e battute: humor nero

Anche le pecore, nel loro pascolo, ridono rotolandosi nell'erba

Cena di bassa qualità
Ci troviamo nel remoto medioevo, due soldati con tanto di armatura stanno attraversando un bosco. Un lupo li vede passare e pensa: "uffa! anche oggi mi tocca la carne in scatola!"

Squalo a dieta
Ci sono un italiano, un francese e un marocchino che si vogliono suicidare. Allora prendono un aereo, il francese si butta in mare e lo squalo lo mangia; l'italiano si butta e lo squalo lo mangia; alla fine, il marocchino si butta e lo squalo non lo mangia: "sono a dieta... mangio solo in bianco!!!"

Annegato e impiccato
Un pazzo, cercando di suicidarsi, si butta dentro una piscina. Un uomo arriva e riesce a salvarlo. Il giorno dopo quest'uomo va dallo psicologo che gli dice: "ma perchè l'ha salvato? Quello voleva morire, infatti stamattina l'hanno trovato impiccato" e quello risponde: "Ma cosa dice? L'ho solo steso ad asciugare!".

Scherzo macabro
Una donna si sente male e suo marito la porta dal dottore che la deve operare...aspetta, aspetta..arriva il dottore e gli dice: "è stato un lungo intervento, lei prima di tutto deve comprarle una carrozzina elettrica che costa 1000-2000 euro poi una barella anche quella costosissima, costa 400 euro" pian piano il marito della donna diventa sempre più pallido e il dottore gli dice dice: "ma dai scherzo... è morta".

Il papà barcolla
Una mamma e suo figlio di cinque anni stanno affaccaiti alla finestra. Il ragazzino chiede alla mamma:
- Mamma, mamma, ma perché papà stà barcollando nel cortile.
- Stai zitto e passami un altro proiettile.

Rilassati
Marco sta morendo e sua moglie gli siede accanto. La guarda e le dice con una debolissima voce:
- Cara, sto morendo e devo confessarti una cosa. Non posso portarmi quel peso con me.
- Non parlare, ti stancherai così.
- No – insisteva Marco – voglio morire in pace e te la devo dire. Sai, ho fatto l'amore con tua sorella, con la tua migliore amica e sono stato a letto anche con tua madre.
- Lo so. Adesso rilassati e lascia che il veleno agisca.

Non urlare
- Papà! Papà! Incendio! La casa sta andando a fuoco!
- E dai allora usciamo velocemente ma non urlare che svegli la mamma!

L'infermiera bastarda dentro
E' il primo d'aprile. Al reparto maternita' un uomo attende che la moglie partorisca. Finalmente arriva l'infermiera con in braccio un fagottino contenente il piccolo neonato. All'improvviso prende il piccolo per i piedi e lo sbatte piu' volte violentemente contro il muro, poi lo getta per terra e ci salta sopra e infine lo butta dalla finestra. E quando vede il padre ormai quasi privo di sensi grida: "Pesce d'Aprile! Pesce d'Aprile! Era gia' morto !".

Sul letto di morte
Una donna sul letto di morte si rivolge al marito consigliandolo di risposarsi presto dopo la sua morte. Il marito dice "OK". La donna dice: "Cosi' potrai portare la tua nuova moglie in casa e le potrai dare i miei gioielli". E il marito: "Certo, cara". La moglie continua: "E le potrai dare anche la mia auto". "Certo, cara". "E le potrai dare la mia argenteria". "Certo, cara". "E le potrai dare tutti i miei vestiti". "No! Questo non e' possibile! Vedi, tu hai la taglia 50 e lei la 45!".

Vendetta anfibia
Un bambino di circa 12 anni sta camminando per la strada con una carriola piena di monete, trascinandosi dietro una rana schiacciata attaccata ad uno spago. Il bambino si ferma davanti ad una casa d'appuntamenti e suona. La maitresse gli chiede cosa vuole, e lui risponde, indicando la carriola piena di soldi, che vuole 'farsi un giro' e che chiaramente ha il denaro per pagare. La donna coglie l'occasione per divertirsi un po', cosi' lo invita ad entrare ed a scegliere la ragazza che piu' gli piace; il bambino pero' vuole sapere se qualcuna di quelle ragazze ha delle malattie veneree. La maitresse ovviamente risponde di no, ma il bambino le dice che secondo alcune voci, c'e' una certa Mabel che ha mandato molti uomini all'ospedale con chissa' quale terribile malattia. Allora la donna, perplessa, gli indica la stanza in cui si trova questa Mabel, e lui va, trascinandosi dietro la rana schiacciata. Dieci minuti dopo, il bambino esce dalla stanza, scende dalle scale e si avvia verso l'uscita, ma la maitresse lo ferma chiedendogli come mai avesse voluto l'unica ragazza con delle malattie. Lui le fa: "Ecco, se proprio lo vuole sapere, stasera i miei genitori andranno a cena fuori, lasciandomi a casa con la baby-sitter. Quando loro usciranno, io faro' l'amore con la mia baby-sitter e le attacchero' la malattia che ho appena preso; quando i miei torneranno, papa' accompagnera' la baby-sitter a casa e se la trombera' e prendera' la malattia che io le ho attaccato; quando papa' tornera' a casa, fara' l'amore con mia madre e la attacchera' a lei; domattina, quando mio padre andra' a lavorare, il lattaio verra' a consegnare il latte e si trombera' mia madre e prendera' la malattia e LUI E' QUEL BASTARDO CHE HA INVESTITO LA MIA RANA!!!"

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.