La Pecora Sclera Ogni gregge ha il suo leader

Barzellette e battute: preti. suore e co.

Anche le pecore, nel loro pascolo, ridono rotolandosi nell'erba

Il curato, la suora e la coperta
Un sacerdote ed una suora si perdono nel mezzo di una tormenta di neve. Dopo aver camminato parecchio, arrivano a una piccola capanna. Totalmente sfiniti si preparano a passare la notte. Nella capanna c'e' una pila di coperte, un sacco a pelo, tuttavia un solo letto. Da buon cavaliere il sacerdote dice alla suora: - Sorella lei dorma nel letto. Io mi arrangio per terra nel sacco a pelo.
Ci si infila, chiude la lampo e si e' appena addormentato, quando la suora lo sveglia: - Padre ho freddo!
Con un po' di fatica il prete esce dal suo sacco, prende una coperta e copre la suora. Fatto cio', torna al suo sacco a pelo e si riaddormenta, ma la suora lo sveglia nuovamente: - Padre continuo ad avere freddo!
Allora il sacerdote, un po' innervosito adagia un'altra coperta sul letto della suora, coprendola, e, mezzo intontito dal sonno, torna al suo giaciglio, quando la suora incalza: - Padre, sto congelando!
Questa volta il religioso non esce dal suo sacco, ma le dice: - Sorella, ho un'idea! Ci troviamo a molti chilometri dal paese abitato piu' vicino, lontani dalla civilta'... perche' non facciamo come se fossimo marito e moglie?
- Per me non c'e' problema... - risponde la suora con un pizzico di malizia.
Quindi il curato, a gran voce: - Allora alzati dal letto e prenditela da sola la tua coperta!!!

Prezzi delle acque
Un turista si reca sul lago di Nazaret dove, tantissimo tempo fa ed in tempi più tranquilli, Gesù camminò sulle acque. Il turista chiede ad un pescatore di portarlo con la barca sulla riva opposta del lago. Il pescatore lo fa accomodare e remando di buona lena, lo trasporta sull'altra riva. A quel punto il turista chiede al pescatore: - Scusi vorrei ricompensarla per avermi aiutato; quanto le devo?
- Beh... se proprio vuole pagarmi mi dia... 300 euro...
- Ma... non sarò troppo caro?!?
- Veramente Signore qui tanto tempo fa Gesù camminò sulle acque!
- E te credo che ha camminato sull'acqua, co' 'sti prezzi!!!

Maiali e imprecazioni
Ci sono 3 frati di campagna che sono stati invitati a celebrare una messa nella chiesa principale della città. I frati però non hanno mezzi per raggiungere la chiesa escluso 3 biciclette senza freni!! Convinti che Dio sia con loro decidono di andare ugualmente.... Poco prima della messa 2 dei 3 frati arrivano sani e salvi, dopo qualche minuto arriva il terzo tutto sporco, graffiato e con la bici rotta.. Gli altri 2 domandano: "Ma che ti è successo?"
"Eh" fa il frate "sono caduto..."
"Ma come hai fatto? non sarai caduto nel burrone...?"
"No no, appena l'ho visto ho detto: BURRONE DI DIO CHIUDITI lui si è tappato e io sono passato sopra..."
"Allora sei caduto nei rovi....."
"Neanche, ho detto: ROVI DI DIO LEVATEVI loro si son tolti e io sono passato.."
"Ma allora come hai fatto a cadere???"
"NON MI è PASSATO UN PORCO DAVANTI!"

L'impotenza delle statue
Dio guardando attraverso le nuvole scorge nel parco di una città due statue (un atleta e una giovane ninfa). Intenerito da tale visione dice loro: "Mie dolci creature; vi concedo un'ora di libertà nella quale potrete apprezzare la vita umana con le sue gioie e i suoi dolori, ma, badate bene, entro un'ora dovrete ritornare statue". Le statue, ben liete di questa occasione, si appartano dietro ad un cespuglio. Dopo mezz'ora Dio riapre le nubi e da' uno sguardo di sotto, ma vede solo un cespuglio che freme e strani mugolii provenienti da questo, al che richiude le nubi e decide di aspettare. Poco dopo si ripete la stessa scena e Dio richiama i due giovani ricordando il loro impegno di non oltrepassare l'ora, ma per tutta risposta sente dire: "Un attimo! Non abbiamo ancora finito!". Al 55' minuto spazientito, Dio, dopo aver scostato le nubi, si avvicina al cespuglio e senza farsi sentire scosta il fogliame e rimane sbigottito: l'uomo e' chino senza calzoni, mentre l'altra stringe tra le mani un piccione proprio sotto il sedere dell'uomo e nel far questo dice: "Dai, dai, spicciati a cagargli in testa che mancano 5 minuti e voglio anch'io fargli un'ultima cacatina in testa prima di ritornare statua!".

Soffiata in paradiso
Un giorno, Gesú, dopo il telegiornale, molto preoccupato, riunisce i suoi discepoli in una riunione di emergenza in Paradiso per l'alto consumo di droga sulla terra. Dopo averci pensato a lungo decidono che la cosa migliore per affrontare il problema consiste nel provare le droghe loro stessi per poter prendere le dovute misure. Si delibera quindi che una commissione di discepoli scenda sulla Terra e procuri droghe di tipo differente. Si effettua l'operazione segreta e dopo due giorni cominciano a tornare i discepoli. Gesú li aspetta sulla porta e arriva il primo discepolo: "Chi é?", "Sono Paolo", Gesú apre la porta. "E tu cosa porti Paolo?", "Porto Hashish dal Marocco", "Molto bene fratello, entra." Toc-Toc- "Chi é?", "Sono Marco", Gesú apre la porta "E tu cosa porti marco?", "Porto marihuana dalla Colombia", "Molto bene fratello, entra." Toc-Toc- "Chi é?", "Sono Matteo", Gesú apre la porta "E tu cosa porti Matteo?", "Porto cocaina dalla Bolivia", "Molto bene fratello, entra." Toc-Toc- "Chi é?", "Sono Giovanni", Gesú apre la porta "E tu cosa porti Giovanni?", "Porto crack da New York", "Molto bene fratello, entra." Toc-toc- "Chi é?", "Sono Luca", Gesú apre la porta "E tu cosa porti Luca?", "Porto speed da Amsterdam", "Molto bene fratello, entra." Toc-Toc- "Chi é?", "Sono Giuda", Gesú apre la porta "E tu cosa porti Giuda?" L'FBI! OK, BASTARDI, TUTTI CONTRO LA PARETE!

Come ovviare alle sacre leggi
Ad Assisi si incontrano i rappresentanti di varie religioni, un missionario Cattolico, un Rabbino ed un Musulmano e parlano delle diverse esperienze. Il Cattolico: "Eravamo in pieno oceano ed il mare era in burrasca, vento e onde minacciavano di rovesciare la nave, ma ci mettemmo a pregare tutti insieme e dalle nuvole un raggio di sole ci illumino' la via calmando le acque e placando il vento. Fu un vero miracolo di Cristo!". Il Musulmano: "Eravamo nel deserto durante una bufera, scarsi i viveri e l'acqua, la strada era smarrita, pregammo Allah e un raggio di sole usci' dalle nuvole, placo' il vento e ci indico' la via per l'oasi. Fu un vero miracolo di Allah". Il Rabbino: "Camminavo nel ghetto di New York, era sabato, attento a non commettere peccati, quando di fronte a me vedo un portafogli pieno di dollari; non potevo toccarlo per le Sacre Leggi, ma un raggio di sole buco' le nuvole ed illumino' il ricco portafogli. Fu un miracolo, tutto intorno era sabato, ma li' era mercoledi".

Beata innocenza
Una bambina sta preparando il discorso della sua comunione, quando, sentendo rumori nell'altra stanza, nota che il padre sta facendo l'amore con la cameriera. La bambina corre dalla madre e le dice: "Mamma, ho visto papa che toglieva le mutandine alla cameriera e gli metteva quel coso..." La madre la interrompe: "Domani, invece di dire il tuo discorso in Chiesa, dici quello che hai detto a me, e cosi lo roviniamo in pubblico!" Il giorno seguente al momento del discorso la bambina dice: "Ho visto papà che toglieva le mutandine alla cameriera e gli metteva quel coso che il postino mette in bocca alla mamma ogni volta che viene a casa nostra."

Ancora suore!
Due suore partono dal loro monastero in Brianza per andare a trovare le sorelle del monastero di Pescara. Stanche di andare a piedi decidono di fare l'autostop. Il primo che si ferma per dare loro un passaggio è un camionista. Intimidite dall'aria rude dell'uomo decidono di fare un po' di conversazione. "Come ti chiami fratello?", chiede una di loro sorridendo. "Mi chiamo come quella cosa che vorreste tenere in mano tutto il giorno, sorelle...", risponde prontamente il camionista. Le suore arrossiscono e decidono di passare il resto del viaggio in silenzio. Arrivate però a destinazione si girano verso il camionista sussurrano a voce bassa: "Bè, allora grazie, signor Cazzo!". "Ma quale cazzo e cazzo???", esclama il camionista, "Mi chiamo Rosario!!!"

I bergamaschi nelle sacre scritture
Un prete meriodionale viene mandato dal vescovo in una piccola parrocchia del bergamasco. La prima domenica alla messa la chiesa è quasi vuota e il prete, che prova una certa antipatia per i bergamaschi, legge il brano della Bibbia in cui si parla di Caino e Abele. Durante la predica egli dice:"FRATELLI, DEGLI STUDI FATTI RECENTEMENTE DA ESPERTI, HANNO DIMOSTRARTO CHE CAINO AVEVA IN REALTA' DELLE ORIGINI BERGAMASCHE" I pochi presenti escono indignati e la domenica successiva la chiesa è gremita di gente. La lettura questa volta è quella del massacro degli innocenti e ancora una volta durante la predica il prete: "FRATELLI, DEGLI STUDI FATTI RECENTEMENTE DA ESPERTI, HANNO DIMOSTRARTO CHE RE ERODE AVEVA IN REALTA' DELLE ORIGINI BERGAMASCHE" Ancora una volta i fedeli escono e vanno dal vescovo che chiede al prete di essere meno duro con i bergamaschi e di non dire delle menzogne che possono dare loro fastidio. Così la domenica successiva il prete durante la predica relativa al brano dell'ultima cena esordisce così:"I 12 apostoli , venuti a conoscenza del fatto che uno di loro avrebbe tradito Gesù, vollero sapere chi di essi sarebbe stato a commettere questo terribile atto. Pietro disse:"Non sarò mica io Signore?!?" e Gesù :"No Pietro, tu sarai la pietra della mia chiesa e non mi tradirai". Dopo Pietro , Tommaso:"Signore non sarò io!?!" e Gesù :"No Tommaso, non sarai nemmeno tu" A ruota tutti gli apostoli fanno la stessa domanda, l'ultimo è Giuda e tutti si girano verso di lui. Un po' imbarazzato egli si rivolge a Gesù e dice:"POTA SIGNUR, SARO' MIA ME!!!"

Buone notizie in purgatorio
C'e' una folla di anime riunite di fronte alla porta del Paradiso. Si sente un brusio assordante provenire da tale moltitudine, quando ecco che la porta del Paradiso comincia ad aprirsi... allora il brusio diminuisce. Dopo un forte cigolio di cardini, ecco apparire San Pietro... ha in mano un microfono. Il brusio e' sempre costante e fa da unico sottofondo alla scena. San Pietro si avvicina il microfono alla bocca e ci soffia sopra: "Fffff, fffff...". Poi gli da' un paio di colpetti: "Thump, thump...". Quando tutte le anime hanno rivolto lo sguardo verso di lui, San Pietro comincia a parlare: "Sembra... ripeto... sembra... ". Un gelido silenzio cala tra la folla... "...CHE LE SEGHE NON CONTINO!". E la folla: "YUPPIIIII, YUUHHUUUUU, EVVIVAAAA!!!"

Dio, ci sei?
L'alpinista Isaac sta scalando una montagna. A un certo punto scivola e ruzzola lungo un ripido crinale. Per fortuna riesce a fermarsi proprio sul bordo di un burrone profondo duemila metri. Cosciente che non riuscira' mai a risalire il ripido crinale, Isaac comincia a urlare: "Aiuto. C'e' qualcuno?" Nessuna risposta. Urla piu' forte: "Aiuto.... Ce' qualcuno?" A questo punto risponde una voce possente: "Si. Ci sono io." "Aiutami, per favore, sto precipitando. Ma dove sei? Non ti vedo." "Non mi vedi perche' sono Dio. Ora calmati e fa come ti dico: buttati nel burrone e io mandero' due angeli a prenderti al volo." L'alpinista rimane immobile e poi urla: "C'e' qualcun altro?"

Noè
Durante il diluvio universale, l'Arca cominciò a beccheggiare paurosamente, tanto che Noè si precipitò sottocoperta per vedere cosa stesse succedendo. Rimase sorpreso, notando che tutti gli animali si stavano accoppiando. Allora andò su tutte le furie e gridò: - Fermatevi! Io vi ho salvato la vita ed é così che mi ripagate? Affondando l'arca? Tutti gli animali gli obbedirono, ma poi, una volta calmatosi, Noè si rese conto che questo problema andava razionalizzato. Dopo aver riflettuto e trovata la soluzione, tornò sottocoperta e si rivolse ancora agli animali: - Non posso obbligarvi a sopprimere i vostri istinti primari. Ho deciso che darò ad ogni coppia una tessera personalizzata, nella quale sarà riportato il giorno e l'ora in cui potrete fare l'amore. E così fece, e in effetti il problema si risolse brillantemente. Dopo qualche giorno, lo scimpanzé cominciò a molestare la sua compagna dicendole ripetutamente: - Preparati, perché mercoledì prossimo alle sedici soffrirai! E così proseguì per diversi giorni, finché la sua compagna, fortemente irritata, si rivolse a Noè: - Ascolti, Noè: lo scimpanzé mi sta molestando. Da giorni non fa che ripetermi di prepararmi, perché mercoledì alle sedici soffrirò. Io lo so cosa accadrà quel giorno, però non può andare a gridarlo ai quattro venti. Cosa diranno le mie amiche? Allora Noè mandò a chiamare lo scimpanzé e gli chiese: - Ascolta, scimpanzé, perché molesti così la tua compagna? E soprattutto, perché mai dovrebbe soffrire mercoledì alle sedici? - Vede, signor Noè... il fatto è che purtroppo ho perso la mia tessera giocando a poker con l'elefante!!!

Suora assatanata
Un camionista su una strada provinciale. Contento e fiero del suo lavoro, ogni tanto canticchia:"Io sono Caronte e guido il mio bisonte..." A un certo punto vede una suora che fa l'autostop. La carica e canta:"Io sono Caronte e guido il mio bisonte..." Preso dalle enormi tette della suora le dice:"A sore', n'è che io e llei se pò fà quarcosina...?" La suora scandalizzata risponde:"Ma figliolo, che stai dicendo?" Il camionista insiste, ma la suora non cede, fino a quando Caronte non si sbottona i pantaloni e tira fuori un uccello enorme. La suora a quella vista comincia a maneggiare l'arnese, prima con timidezza, poi sempre più arrapata, fino a quando glielo prende in bocca e gli fa un pompino da paura. Intanto il camionista canticchia la sua solita canzone:"Io sono Caronte e guido il mio bisonte..." Al che la suora si asciuga la bocca e canta:"E io sono Renato e vado in giro mascherato...!"

Chomp chomp gnam gnam
Gesù sta per arrivare in un piccolo paese della Palestina. Tutti lo attendono con grande ansia. La fame è molta e si spera che Lui possa fare il miracolo di cui si parla tanto in giro: la moltiplicazione dei pani. Gesù giunge con San Paolo e tutti gli si fanno attorno. Domandano a gran voce il miracolo per sfamare i piccoli, le donne, gli anziani. Gesù tranquillizza tutti ed ordina: - Portate tutti i pani a me, e concedetemi un'umile casa in cui, solo, io possa fare il miracolo! Viene accompagnato in una piccola dimora; Lui entra e porta con sé i pani. Si chiude dietro la porta. San Paolo rimane fuori ad attendere e pregare con gli altri. Passano 5 minuti e la gente inizia a mormorare. Ne passano altri 5 e San Paolo inizia a preoccuparsi. Passano in tutto 20 minuti e San Paolo decide di controllare con la folla ormai sfiduciata. L'Apostolo bussa. Non si ode risposta, non si ode voce. Bussa ancora e chiama: - Gesù, Gesù! Tutto bene? Apre piano la porta, se la chiude dietro, guarda dentro e vede Gesù sul tavolo con pochissimi pani. - Gesù! Cosa succede? E Gesù: - Gnente, gnente... chomp, gnam, esci dal retro che 'mo arrivo... gnam chomp...

Miracolo!
Un tale arriva alla dogana, lo fermano e gli dicono di aprire la valigia.
Il doganiere: - Cosa c'è in quella bottiglia?
- E' acqua Santa di Lourdes!
Il doganiere dubbioso apre la bottiglia e annusa: - Ma questa è birra!
- Miracolo! Miracoloooooo!!!

Nel confessionale
-Padre mi perdoni perchè ho peccato, con un uomo...
-Lo hai forse baciato figliola?
-Si, e non solo...
-Vi siete spogliati forse...?
-Si, e non solo...
-Glielo hai forse preso in mano...?
-Si, e non solo...
-Glielo hai forse preso in bocca...?
-Si, padre e non solo
-Hai anche ingoiato quindi...
-No padre, quello no, glielo giuro!
-E che cazzo, non si fa così! Sono sette Pater noster, dodici Ave maria 4 mea culpa......

4 canotti
Una piccola nave passeggeri subisce un grave danno ed affonda. Un uomo si aggrappa ad un tronco e, disperato,invoca il Signore: -Dio aiutami...ti prego salvami! Nell'oscurità,dall'alto una voce! -STAI TRANQUILLO,TI SALVERAI ! L'uomo è incredulo ma felice aspetta il gesto divino quando arriva un battello.. -Ehi tu,nell'acqua,siamo qui,vieni! No-fa l'uomo- andate da quella donna laggiù, perchè tanto io mi salverò! Passa circa un ora ed ecco arrivare un altro canotto dei vigili del fuoco... ”Coraggio,siamo qua;prendi la fune che ti tiriamo su..” “No,no,andate da quel ragazzo;io mi salverò.” L'acqua è sempre più gelida ed il naufrago ma,resiste fiducioso. Giunge un terzo canotto. “Forza salta su !” ”No andate pure..” ”Ma cosa dici...dai vieni su prima che ti prenda un colpo..” ”Andate vi ripeto,io mi salvero!” Due ore più tardi gli rimangono ormai poche energie. Arriva però una barca di pescatori.. ”Siamo qua,ora ti carichiamo..” ”Non salirò, dedicatevi agli altri, io mi salverò” Poco dopo il pover uomo annega. L'anima lascia il corpo e si dirige in paradiso e giunge davanti a DIO ”Ah” -fa il Signore- “sei qui..” ”Come sono qui?” - risponde il tizio ”Eccellenza scusatemi ma debbo reclamare! Io stavo nell'acqua in pericolo di morte, Vi ho invocato,mi avete risposto ed io mi sono fidato ciecamente...ciecamente! Il risultato?Sono morto! Mi dispiace,Eccellenza,non Vi siete comportato bene!Non siete stato di parola" ”NON SONO STATO DI PAROLA !?” risponde Dio con voce tuonante ”AHO .....4 CANOTTI TI ABBIAMO MANDATO....4 CANOTTI !”

Gesù ti guarda
Un ladro penetra di notte in una casa. Alla luce della lampadina tascabile inizia a frugare nei cassetti. Ha appena trovato lo scrigno dei gioielli quando una voce dal nulla esclama: "Gesù ti guarda!" Il ladro sobbalza, spegne la pila e resta in ascolto. Nessun rumore. Allora si convince di aver avuto un'allucinazione, scuote il capo e ricomincia a frugare. Si avvicina allo stereo e di nuovo la voce di prima esclama "Gesù ti guarda!". Allora il ladro deciso a scoprire da dove viene la voce gira intorno la pila tascabile fino a scoprire una gabbia in un angolo con dentro un pappagallo. Il ladro si avvicina al pappagallo e gli chiede: "Sei stato tu a parlare?" "Si" risponde il pappagallo. "L'ho fatto per avvertirti!" "Come ti chiami?" fa il ladro "Mosé!" risponde il pappagallo "Mosé? Che nome! Che razza di gente può chimare un pappagallo Mosé?" "Probabilmente la stessa gente che può chiamare Gesù un rottweiler..."

Informatizzazione clericale
Dopo l'informatizzazione della chiesa, il prete sta provando il sistema di gestione delle confessioni: Arriva una donna e lui le chiede: Da quanto tempo non ti confessi, figliola? E lei: Da tre mesi, padre. Allora il prete digita:3 -TAB -mesi -TAB -INVIO Poi le chiede: e quanti peccati hai commesso, figliola? E lei: Due, padre. Bene, 2 -INVIO e quali sono questi peccati? Beh, ho parlato male della mia amica Giovanna e ho mentito a mia zia... parlare male -TAB -Giovanna -INVIO mentire -TAB -zia -INVIO bene, figliola, nient' altro? No, padre INVIO Conferma Confessione terminata Y/N Il prete conferma e sullo schermo appare la penitenza: Pater:3 Ave Maria:2 Tre Pater e un' aveMaria, figliola. Grazie padre Entra la prossima e la scena si ripete... Quando si arriva ai peccati, la ragazza racconta: Beh, sono rimasta chiusa nel fienile con lo stalliere...lui mi ha toccato le tette due volte, e mi è piaciuto toccare le tette -TAB -2 -TAB-piaciuto -INVIO E poi? Beh, poi lo ha tirato fuori, me lo ha messo in mano e... toccare il cazzo -INVIO e gli ho fatto una mezza sega... una mezza sega, figliola? Beh, poi mi sono pentita e sono andata via... sega -TAB -0.5 -INVIO bene, figliola, nient' altro? No, padre INVIO Conferma Confessione terminata Y/N A questo punto appare un messaggio di allarme ERROR il prete riprova a confermare ERROR la ragazza preoccupata: Allora, padre, e' grave? No, figliola, un momento solo... ERROR sono pentita, padre, cosa posso fare? Guarda, figliola, torna dallo stalliere e fagli una sega intera, che questo cazzo di programma non accetta i decimali !!

penitenze
Una giovane donna va in Chiesa per confessarsi. Li giunta vede la sua migliore amica che tiene la mano destra immersa nell'acqua benedetta. Incuriosita le chiede il perche' di tale abluzione. 'Vedi - le risponde l'amica - ieri sera ho masturbato il mio ragazzo, e cosi' devo purificarmi la mano'
'Caspita - ribatte l'inquisitrice - io non mi confesso di certo, non ho voglia di fare i gargarismi con l'acqua benedetta...'
Segnalata da: jolyvi@yahoo.com

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.